Seguici su

Cerca nel sito

Aurora Salto lascia il timone della Ciurma

Il saluto del terzo Presidente: “Sono consapevole che questo ciclo è compiuto”

Più informazioni su

Il Faro on line – Oggi la Presidente della Ciurma Aurora Salto ha rassegnato le sue dimissioni dalla guida dell’Associazione. La decisione non è inerente a questioni di salute, anzi Aurora gode di buona tempra. “Sono consapevole – dichiara la Presidente – che dopo questi 3 anni un importante ciclo si è compiuto”.
In queste stesse ore i membri elettori di questa realtà ostiense hanno avviato i preparativi per un’Assemblea che porterà all’elezione del Quarto Presidente.  In carica dal 2013 Aurora è entrata in questa realtà già nel 2006 e ha sempre svolto un ruolo principale nel gruppo teatrale sia come attrice sia nella scelta delle performance  artistiche.

Insieme al suo inseparabile compagno di una vita Mario Castellano, Segretario della Ciurma dal 2007 fino allo sua compianta scomparsa nel Luglio scorso, la terza Presidente dell’Associazione ha portato avanti con linearità e continuità l’identità culturale di quest’ultima integrando all’iniziale passione per un ‘teatro per il teatro’, al successivo impegno della ‘missione sociale’ di una cultura con più strumenti pedagogici per le persone e il territorio (diario di bordo, dialogo interculturale, ‘capiscout di strada’), una particolare sensibilità per la Natura, l’Ambiente in particolare a favore dei nostri più grandi amici ‘non umani’ i suoi amatissimi cani e gatti.

Diverse le iniziative artistiche a favore della beneficenza per gli animali che nel corso della sua Presidenza coinvolgeranno una rete sempre più attiva in particolare l’Associazione Gatti Uniti la cui Presidente, Susanna Pani, è stata da Lei premiata con il Premio Ciurma 2015. Da sempre impegnata, in questo senso, nella vita ‘politica’del territori ostiense, tanto da partecipare negli anni ’90 e  con un suo programma elettorale alla corsa per un seggio in Consiglio Municipale, la Signora Salto ha espresso sotto la Presidenza Ciurma il momento più alto della sua determinazione civile locale combattendo per la creazione della Prima Spiaggia per gli animali di cui è stata prima firmataria insieme alle principali Associazioni dell’ambito.

Roma ha quindi uno spazio di civiltà e progresso grazie a questa grande donna, che la Ciurma ha avuto come Presidente, che non ha mai dimenticato l’importanza di essere, come una buona madre, responsabile di una ‘Madre Terra’ da ascoltare e proteggere sempre. Tutti i membri della Ciurma porgono omaggio alla Presidente uscente che sarà tuttavia sempre desiderata alle varie iniziative future come segno di riconoscenza e di stima.

Più informazioni su