Seguici su

Cerca nel sito

L’Omia Volley Cisterna si scontra contro l’ostacolo Soverato

Droghei: "Nella sconfitta ho visto segnali positivi"

Più informazioni su

Il Faro on line – L’Omia Volley Cisterna perde la sfida con il Volley Soverato. La formazione calabrese, in lotta per il vertice della classifica del campionato di pallavolo femminile di serie A2, ha confermato anche con la squadra del presidente Alessandro Droghei quanto di buono aveva già fatto nello scontro diretto della giornata precedente (aveva sconfitto nettamente la capolista Forlì): una sfida che, nonostante il risulato (0-3) piuttosto netto, ha comunque evidenziato un miglioramento dei sistemi di gioco. Certo tutte le energie dovranno essere convogliate nei prossimi impegni che potranno dare indicazioni più precise riguardo il reale stato delle cose visto che arriveranno match meno proibitivi, specie negli scontri diretti con Rovigo e Palmi.

“La prestazione è stata buona, per alcuni momenti abbiamo anche giocato una buona pallavolo, di qualità e allo stesso tempo ho visto importanti segnali di ripresa sia per quanto riguarda i sistemi di gioco sia per la combattività – spiega William Droghei, allenatore dell’Omia Volley – purtroppo affrontavamo una squadra molto forte, probabilmente in questo momento è la più in forma del campionato”.

L’Omia ha perso i tre set combattendo. “Siamo state in grado di lottare e abbiamo provato a dare il massimo, specie nel primo e nel secondo set, abbiamo tenuto il ritmo delle nostre avversarie, poi alla lunga abbiamo pagato gli sforzi, ma proviamo a guardare gli aspetti positivi che comunque ci sono stati” ha aggiunto Angelita Centi, centrale dell’Omia, uno dei due nuovi arrivi insieme alla schiacciatrice Ilaria Maruotti. Con il Soverato il coach ha schierato il capitano Muri in cabina di regia opposta in diagonale a Kenny Moreno Pino, di banda Talamazzi e Maruotti, al centro Bertaiola e Centi con Zampedri libero, poi nel corso del match c’è stato spazio anche per De Arcangelis, Barboni e Neri.

Nel primo set la sfida è piuttosto equilibrata con la squadra di Cisterna capace di mantenere il naso avanti alla prima sosta tecnica (16-14), ma è nel finale di set che Soverato trova lo spunto vincente e dal sorpasso (19-21) al 23-25 il passo e breve anche se la battaglia dura quasi mezz’ora. Nel secondo spicchio di gara la compagine calabrese mantiene sempre un margine di vantaggio (6-8 e 13-16) che conserva fino al 21-25, stesso discorso per il terzo set che chiude i conti e che vede Soverato capace di gestire il gioco con autorevolezza (20-25). L’Omia tornerà a giocare domenica prossima a Rovigo, sarà uno scontro diretto in chiave salvezza, mentre per rivedere le giocatrici del presidente Alessandro Droghei a Cisterna bisognerà aspettare il 7 febbraio prossimo quando l’Omia ospiterà il Monza.

OMIA CISTERNA – VOLLEY SOVERATO 0-3OMIA CISTERNA: Centi 3, Kenny Moreno Pino 20, De Arcangelis, Barboni, Noschese, Bertaiola 4, Muri 3, Talamazzi 14, Zampedri (lib. 41% prf.), Neri, Maruotti 7. Ne: Freguglia. All. Droghei.

VOLLEY SOVERATO: Travaglini 4, Fresco 16, Nardini 6, Cumino, Bertone, Donà 4, Begic 17, Vietti, Caforio (lib. 26% prf.). Ne: Lupidi, Mastrilli. All. SecchiArbitri: Davide Morgillo e Vincenzo CarcioneParziali: 23-25 (28′), 21-25 (27′), 20-25 (26′)

Note: Cisterna: ricezione: 54% (34%), attacco 39%, ace 10 (err.batt. 5), muri pt 8; Soverato: ricezione 62% (30%), attacco 38%, ace 4 (err.batt. 6), muri pt. 7;

Più informazioni su