Seguici su

Cerca nel sito

Cotral, Mitrano: “Occorre intervenire con urgenza”

Il Sindaco chiede soluzioni celeri per i disagi, in una missiva alla regione Lazio e ai vertici dell'azienda di trasporto

Più informazioni su

Il Faro on line – Bus Cotral fatiscenti e sempre in ritardo nella tratta Gaeta – Cassino: aumentano le lamentele dei viaggiatori, che da quasi due anni non trovano ascolto presso i vertici dirigenziali della S.p.A. Ancora una volta a fare cassa di risonanza delle istanze provenienti dagli utenti, per lo più studenti e lavoratori, è il Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano. 
In una missiva, inviata al Dipartimento Istituzionale e Territorio, Direzione Regionale Territorio – Urbanistica – Mobilità e Rifiuti, Regione Lazio, al Direttore Esercizio Cotral Spa ed al Responsabile Cotral direttrice Roma-Latina, il Primo Cittadino di Gaeta si fa di nuovo  interprete delle proteste dei viaggiatori, verso i quali esprime massima solidarietà.

Agli organi competenti chiede interventi urgenti che pongano fine ai disagi e alle problematiche che rendono i viaggi con i bus Cotral nella tratta Gaeta – Cassino, davvero impossibili. Tra l’altro si tratta di difficoltà già segnalate due anni fa: nel febbraio 2014, infatti, il Sindaco Mitrano scriveva ai vertici della S.p.A e agli organi regionali evidenziando le criticità e contestualmente presentando gli accorgimenti migliorativi proposti dai viaggiatori. A tal proposito il Primo Cittadino nella lettera, inviata in data 26 gennaio 2016,  così scrive “In particolare i viaggiatori oltre al rispetto della puntualità chiedevano, fra l’altro, di poter utilizzare mezzi più idonei e confortevoli”. 

“Ciò – prosegue nella missiva – nonostante si sono intensificate le lamentele,  specialmente in questi ultimi mesi,  sopratutto per i notevoli ritardi accumulati dai bus, dovuti a guasti che costringono i viaggiatori ad attendere che essi vengano riparati durante il percorso. Nel condividere i disagi che i viaggiatori pendolari vivono quotidianamente, si chiede la disponibilità di codesto ente a valutare la possibilità di rispondere alle criticità evidenziate e di accogliere le proposte finalizzate a poter disporre di un parco-bus più efficiente e rispondente alle esigenze degli utenti.
Considerando che questa situazione di disagio si protrae da oltre un anno, nell’ambito dei proficui rapporti di collaborazione istituzionale si chiede di intervenire con cortese urgenza”.

Più informazioni su