Seguici su

Cerca nel sito

In Cina aumentano i casi di cancro: sotto accusa smog e fumo

Il Faro on line-  Il cancro - quello che da molti è considerato il vero male del secolo - sembra ancora imbattibile, nonostante gli sforzi dei ricercatori di tutto il mondo siano indirizzati a trovare finalmente una cura. Solo in Cina, nel 2015, sono stati registrati 4.3 milioni di casi di tumore e sono morti 2.8 milioni di persone. Sono numeri che mettono paura e fanno riflettere, e che mettono in discussione le abitudini alimentari, lo stile di vita e tutto quello che crediamo di sapere sul nostro corpo.

I dati diffusi dal Cancer Journal for Clinicians rivelano che in Cina i casi di cancro sono in aumento e che, con tutta probabilità, la causa va ricercata negli effetti collaterali del fumo dell'inquinamento. Le città, infatti, hanno sempre più automobili, la dipendenza dal fumo riguarda un numero impressionante di persone, in particolar modo i giovani, e le abitudini alimentari stanno  peggiorando. Secondo lo studio, gli uomini e le donne sono colpiti in egual misura, ma in parti del corpo differenti. Mentre per le persone di sesso maschile i tumori più diffusi sono quello al polmone, allo stomaco, all'esofago e al colon, per le donne le zona più colpita è quelle del seno, seguita dai polmoni e dall'apparato gastrointestinale.

Infine, lo studio rivela che nonostante il tasso di mortalità sia nettamente diminuito dal 2006, grazie alle cure sperimentali e a nuovi macchinari per la radioterapia, è drasticamente aumentato il numero di casi, perché è aumentata la popolazione e si è alzata l'aspettativa di vita.

Più informazioni su

Più informazioni su