Seguici su

Cerca nel sito

Consorzio Lupetta, tra presente e futuro. Sabato le elezioni

Intervista al presidente uscente architetto Fabio Dominici

Più informazioni su

Il Faro on line – Da circa due anni è presidente del Consorzio Lupetta, e tante cose sono state fatte. Ad un passo dalle elezioni per il rinnovo delle cariche, siamo andati a sentire l’arch. Fabio Dominici, per fare il punto sul presente e gettare un occhio al futuro.“Abbiamo fatte molte cose – racconta – alcune erano attese da circa 40 anni, come il completamento di quattro strade all’interno del Consorzio. È un punto importante, non solo per il decoro e la vivibilità della zona, ma perché testimonia come ci sia stato un cambio di passo nella gestione del tutto”.Una svolta, dunque, che però sarebbe riduttivo fermare a ciò che è tangibile, come le strade, seppur importantissime.

In realtà la vera rivoluzione è stata fatta dentro i libri contabili del Consorzio. Ci racconta cosa è accaduto? ”Abbiamo riscontrato che c’erano morosità addirittura totali, gente che non aveva mai pagato. Un’ingiustizia, a fronte di chi invece è stato sempre attento e puntuale, e altresì un danno per le casse del Consorzio. Incrociando le utenze e facendo una mappa catastale, abbiamo scovato gente che era totalmente sconosciuta, perché purtroppo le norme non obbligano le persone a comunicare chi sono e dove abitano, anche se l’appartenenza al Consorzio stesso è obbligatoria per legge (l’unico altro Consorzio riconosciuto è quello di Colle Romito, ndr). Abbiamo recuperato cifre importanti, e abbiamo anche messo un paletto a chi si candida a gestire il Consorzio: deve essere in regola con i pagamenti. Sarebbe assurdo infatti farsi amministrare da chi non paga, o perché non sa o perché non vuole. In entrambi i casi assumerebbe il sapore della beffa”.

Abbiamo anche emesso – prosegue Dominici – cartelle per il Comune di Ardea, in particolare per l’anno 2012 (ma non sarà il solo). La legge impone al Comune di contribuire alle spese, ma fino a oggi ciò non è accaduto. Abbiamo fatto causa, e abbiamo ottenuto i soldi, grazie anche all’interessamento di Equitalia. Proseguiremo su questa strada, anche se va dato atto al sindaco Di Fiori di aver capito la situazione e di collaborare, anche firmando un concordato che va oltre la causa intentata.

Per il futuro?“Abbiamo grandi progetti per il completamente dell’asfaltatura delle strade e l’illuminazione a led per l’intero Consorzio. È un’operazione economicamente sostenibile, con il contributo dei consorziati (a seconda della tipologia di proprietà, mediamente 1.200 euro), con il recupero dell’evasione e con i soldi del Comune. L’idea è quella di riqualificare questo territorio, ad esempio con un servizio di guardiania che garantisca la sicurezza in entrata e uscita. Non possiamo mettere le sbarre, è vietato per legge, ma possiamo far diventare il servizio da sperimentale, come accaduto in estate, a permanente. Vedremo i preventivi per costi e modalità, che comportano anche la videosorveglianza. Comunque, se si deciderà per questa strada, si farà comunque una gara ad evidenza pubblica”.

L’appuntamento per le elezioni è per sabato 30 gennaio in mattinata, presso i locali del Samoa, dalle ore 9. I consorziati prima devono far verificare le deleghe e poi ritirare le schede di voto nella sala da ballo.
Ilaria Perfetti
 

Più informazioni su