Seguici su

Cerca nel sito

30 giorni alla scadenza del Bando della seconda edizione de “Il Bicicletterario”

Il primo Premio Nazionale di Letteratura interamente dedicato alla dueruote

Più informazioni su

Il faro on line – “Quando manca ormai un mese alla scadenza per l’invio delle opere (che, lo ricordiamo, è stabilita per il 28 febbraio prossimo), lo staff de Il Bicicletterario è in piena attività per i preparativi della cerimonia di premiazione: come annunciato all’apertura del bando, sarà inclusa in un’intera giornata di festa dedicata alla bicicletta, alla letteratura e alla musica. L’appuntamento, da non perdere, è fissato per sabato 14 Maggio 2016, a Scauri, località costiera del comune di Minturno ” – dichiara la Cosmos (Comitato Spontaneo Mobilità Sostenibile).

“La giuria è impegnata da quasi un mese – prosegue il comunicato – nella valutazione del primo ‘scaglione’ di opere giunte in segreteria ed è già pronto il secondo blocco da sottoporre al suo giudizio. Come per la prima edizione, è con grande soddisfazione che rileviamo una diffusa partecipazione, da ogni angolo d’Italia, merito della infaticabile opera di diffusione messa in campo dal Cosmos e dai suoi sostenitori ufficiali, ma anche della estesa condivisione di cui è stata e continua ad essere oggetto l’iniziativa.
Si tratta di una soddisfazione che nulla ha a che vedere con un mai coltivato desiderio di popolarità: riguarda piuttosto la constatazione dello sconfinato amore che suscita la bicicletta, dell’infinità di ambiti in cui si muove e della sempre crescente attenzione che attira su di sé quello che noi consideriamo il mezzo di trasporto più bello mai creato dall’ingegno, il più trasversale e democratico, aulico e popolare al tempo stesso, umile e nobile insieme, insomma: ‘perfettamente perfetto'”.

“Sono molte le singole persone, le redazioni, le associazioni, anche le attività commerciali, che hanno accolto con entusiasmo questa seconda edizione del primo Premio Nazionale di Letteratura interamente dedicato alla bicicletta – unico al mondo, sembrerà strano! – e che ne hanno voluto diffondere la notizia, coinvolgendo con ogni mezzo tantissime altre persone, soprattutto attraverso i social networks; a tutti va dunque un sentito ringraziamento e una grande riconoscenza, che forse mai saremo in grado di dimostrare adeguatamente: siete semplicemente troppi! Di un troppo di cui non si ha mai abbastanza, tuttavia.
Altre opere sono attese, in questo ultimo mese, sappiamo che ne arriveranno, ma neanche queste saranno mai troppe (sperando che i giurati la pensino allo stesso modo!).Rinnoviamo allora l’invito a scrivere i propri versi a pedali, i propri racconti in bicicletta, e a inviarli a bicicletterario@gmail.com, mentre altre iniziative collegate, di cui presto si avrà notizia, si preparano in seno all’organizzazione.
La varietà di storie che passano sotto gli occhi della segreteria è a dir poco stucchevole. O forse dovevamo aspettarcelo, dal momento che la bicicletta in qualche modo si plasma sotto ed attorno al suo conducente, divenendo con lui parte di una unicità che è prerogativa di ognuno” – sottolinea il Comitato.

“La natura umana pare trovarsi meravigliosamente a proprio agio nella dinamica giroscopica della bicicletta, che sia per fare una passeggiata, per andare a far la spesa o al lavoro, per viaggiare alla scoperta o riscoperta di paesaggi -a volte mai vissuti abbastanza – o per gareggiare, sfrecciando mossi dalla sola forza delle proprie gambe.
Allo stesso modo, la bicicletta gironzola confortevolmente – da sempre – tra le pagine dei libri, si muove sicura tra le righe di romanzi e memorabili articoli di letteratura sportiva, o di suggestivi dipinti poetici.
La sfida che proponiamo è questa: confrontarsi con i grandi che ne hanno scritto, comunque consapevoli dell’unicità della propria storia, pedalando accanto a loro in una sorta di ‘gruppone’ da Giro D’Italia, dove – è vero – qualcuno vincerà pure, ma senza il gruppo, senza i suoi colori, non c’è Giro. Una Critical Mass letteraria, che vedrà qualcuno indicare il percorso, e però esiste soltanto in virtù della partecipazione di tanti.
Affrettatevi, dunque, raggiungete il gruppo: fino al 28 febbraio Il Bicicletterario vi aspetta!” – conclude il Comitato Spontaneo per la Mobilità Sostenibile.

Più informazioni su