Seguici su

Cerca nel sito

Pallavolo: il Ninfa Latina espugna il terreno di Verona

Sottile: "Grande vittoria in un campo difficile con una delle cinque grandi del campionato"

Più informazioni su

Il Faro on line – Ninfa espugna il campo della Calzedonia al tiebreak e incamera due punti pesanti per la classifica nella 15ma giornata della SuperLega UnipolSai. La formazione di Camillo Placì è riuscita a portare a casa un risultato in uno dei campi più difficili del campionato. Lo ha fatto al tiebreak, per la settima volta in questa stagione contro una formazione anch’essa abituata al quinto set (ne ha disputati sei). Una gara combattuta si dalle prime battute con Ninfa che è riuscita a risorgere due volte: la prima dopo aver perso in malo modo il quarto set, la seconda nel tiebreak sotto di 6-1 trascinata al servizio da Simon Hirsch.

Latina primeggia a muro con 12 punti contro 8 e pareggia gli ace, ma soprattutto limita gli errori: 12 contro i 33 avversari S’inizia a muro con Sket e Zingel protagonisti poi è Ninfa con Hirsch (un ace) ad allungare 9-13, Kovacevic riporta sotto gli scaligeri 12-13, ma è l’opposto tedesco a riportare il vantaggio 13-17, doppio muro di Anzani, Kovacevic e un muro di Bellei per il sorpasso sul 19-18 e poi ace di Bellei per l’allungo 23-20 con la chiusura del parziale 25-22. Set con Latina avanti con Sket 4-7 e 9-12 al timeout tecnico con un muro di Sottile che poi si ripete sul 16-20 e Hirsch allunga 17-22, Baranowicz al servizio (un ace) mette in difficoltà gli ospiti e Anzani (muro) riavvicina sul 22-23, ma il parziale si chiude con un errore di Kovacevic 22-25.

Confermato Mattei nel terzo set Latina si posta subito 2-5 con un muro di Yosifov, Verona recuper con un ace di Zingel 7-7, ma Hirsch e un doppio muro di Mattei si portano allo stop tecnico 8-12, Maruotti a muro allunga 14-19 e Hirsch 16-23 per la chiusura di Yosifov sul 18-25. Giani schiera Lecat schiacciatore e Sander opposto ma è Ninfa a portarsi avanti con un ace di Mattei e Sket 1-4, Zingel, Lecat e sander rovesciano 6-5 e poi lo statunitense allunga 13-9 e poi approfitta degli errori dei pontini per portarsi 18-10, girandola di cambi con Pavlov in campo e Verona che chiude 25-19. Quinto set con Giani che conferma il sestetto con Sander opposto e Placì con Mattei e Tailli, ace di Sander, primo tempo di Zingel, Lecat e Kovacevic per il 6-1; errore di Sander, contrattacco di Hirsch e Sket, doppio ace di Hirsch ed errore di Sander per il 6-8 del cambio campo.

Contrattacco di Maruotti 7-10 Andrea Giani propone Baranowicz al palleggio e Bellei opposto, Anzani e Zingel centrali, Kovacevic e Sander schiacciatori, Pesaresi libero. Camillo Placì risponde con Sottile in regia e Hirsch opposto, Rossi e Yosifov al centro, Maruotti e Sket schiacciatori, Romiti libero. Muro di Sket (0-1), muro di Zingel (2-1), contrattacco di Hirsch (2-3), errore di Sander (3-5), contrattacco di Hirsch, 7-10 e Giani ferma il gioco, che poi sul 9-12 si riferma per il timeout tecnico. Si torna in campo con un ace di Hirsch (9-13), doppio contrattacco di Kovacevic, 12-13 e Placì chiama tempo. Errore di Kovacevic (12-15), contrattacco di Hirsch (13-17), muro di Anzani (15-17), muro di Anzani e pipe di Kovacevic, 18-18 e timeout dei pontini.

Muro di Bellei (19-18) dentro Pavlov, ace di Bellei e Baranowicz (23-20) e sul 23-21 gli scaligeri chiedono tempo. Zingel chiude il set 25-22. Secondo set, contrattacco di Sket (1-3), errore di Kovacevic (4-7), errore di Hirsch (7-8), muro di Sottile, 9-12 per il timeout tecnico. Errore di Hirsch (11-12), contrattacco di Hirsch, 15-18 e Verona ferma il gioco. Muro di Sottile, 16-20 e Giani chiede tempo. Dentro Tailli, contrattacco di Hirsch (17-22), ace di Baranowicz, 20-23 e timeout Latina e dentro Mattei. Contrattacco di Kovacevic e muro di Anzani (22-23), errore di Kovacevic e il parziale si chiude 22-25. Terzo set con Mattei in campo, errore di Anzani (0-1), errore di Sander (1-3), muro di Yosifov (2-5), ace di Zingel (5-6), errore di Mattei (7-7), contrattacco di Hirsch (7-9), muri di Mattei e Sket, 8-12 per il timeout tecnico. Baranowicz di prima intenzione (12-14), dentro Tailli, contrattacco di Maruotti, 14-18 e Giani ferma il gioco.

Si torna in campo con un muro di Maruotti, 14-19 e gli scaligeri chiedono tempo. Dentro Lecat, errore di Sander (15-21), contrattacco di Hirsch (16-23) e Yosifov che chiude 18-25. Quarto set con Lecat schiacciatore e Sander spostato come opposto, ace di Mattei (0-2), Sket di prima intenzione (1-4), Zingel di prima intenzione e ace di Lecat (5-5), dentro Tailli, contrattacco di Sander (6-5) e timeout Latina. Errore di Hirsch, 12-9 per il timeout tecnico. Dentro Sket, contrattacco di Sander (13-9) dentro Pavlov, errore di Sket (14-9), errore di Sket (16-10) e timeout Latina. Pipe di Kovacevic e muro di Zingel (18-10), muro di Yosifov (18-12), Anzani (21-13), contrattacco di Maruotti (21-15), contrattacco di Pavlov (24-19) e Lecat chiude 25-19. Quinto set con Giani che conferma il sestetto con Sander opposto e Placì con Mattei e Tailli, ace di Sander, 3-1 e Latina chiede tempo. Primo tempo di Zingel e Lecat di prima intenzione (5-1), dentro Sket, pipe di Kovacevic, 6-1 e Placì ferma il gioco.

Errore di Sander e contrattacco di Hirsch (6-4) e Giani chiede tempo. Si riprende con Sket, doppio ace di Hirsch ed errore di Sander per il 6-8 del cambio campo. Contrattacco di Maruotti, 7-10 e timeout scaligero. Sander di prima intenzione e contrattacco di Lecat (12-12), ace di Maruotti (12-14) e Hirsch chiude sul 13-15.

Candido Grande: “Siamo stati bravi specialmente a reagire dopo il quarto set perso in malo modo. Un bravo va a tutti i ragazzi che sono riusciti a ribaltare un quinto set iniziato male. Una vittoria importante”. Daniele Sottile: “Grande vittoria in un campo difficile con una delle cinque grandi del campionato. Abbiamo lottato, siamo stati sempre in partita. A volte sembrava vinta, poi persa e invece siamo riusciti a reagire al quinto set con una grande prova di carattere di tutta la squadra. Sono molto contento di questo risultato”.

Più informazioni su