Seguici su

Cerca nel sito

Regionali Cross Master: la Oso Italia è campione 2016 negli individuali

5 ori, 2 argenti ed 1 bronzo: questo il prezioso bottino

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ stata la Oso Italia a dominare, i Campionati Master Regionali Lazio di Cross, che si sono disputati, lo scorso 31 gennaio, nella Pineta attigua, lo Stadio di Stella Polare, intitolato all’indimenticato, velocista delle Fiamme Gialle, Pasquale Giannattasio.
Sin dalle prime ore del mattino e con partecipazione appassionata e affollata, di tutte le società laziali, iscritte, la società di atletica leggera, lidense, ha registrato i primi posti, sia nella categoria individuale, che in quella di società.

Per quanto riguarda, la prima categoria, Alessandro Di Priamo è salito sul primo gradino del podio, per gli uomini, mentre Paola Giacomozzi, lo ha fatto, per le donne. Entrambi, hanno partecipato a questa competizione, invernale, inserita nel calendario Fidal Lazio, con in tasca già, dei titoli importanti. Infatti, sia Di Priamo che la Giacomozzi sono campioni regionali. Il primo, per la SM45, mentre la seconda, per la Sf40.
Insieme ai loro preziosi ori, si è aggiunto, anche quello di Luigi Scialla, negli Sm75 e quello di Vincenzo Felice, per gli SM80. Anche gli argenti e i bronzi individuali, non sono mancati. In questo caso, il secondo gradino del podio è stato ottenuto, da Federica Fiorelli e Ferdinando Colloca, Presidente della Oso Italia e atleta ex Fiamme Gialle, pluridecorato negli anni, con il titolo, di campione del mondo a squadre 2014, nella mezza maratona di Budapest, mentre il terzo, è stato conquistato da, Roberto Caloni.

Per la categoria a squadre, la Oso Italia ha ottenuto un oro assoluto, nel settore maschile, con i suoi 340 punti in classifica. Questi i nomi dei nuovi campioni regionali, di cross master: Alessandro Di Priamo, Alessandro Giorgio, Ferdinando Colloca, Stefano Carosi, Davide Vacirca, Boris Ferrara, Mirko Lanzuisi, Fabio Fasano, Fabio Ciorba, Goffredo Catena, Simone Oliviero, Luigi Scialla, Vincenzo Felice, Roberto Caloni, Carlo Biondi, Stefano Angeloni, Federico Gugliemo Rosario, Cristian D’Urbano, Pino Scoccia, Ludovico De Mattia, Antonio Eusebi, Fabrizio De Carli e Altero Fasano.
La squadra femminile, invece, si è classificata tra le prime, dieci posizioni del medagliere finale, di appartenenza.

Più informazioni su