Seguici su

Cerca nel sito

Trasporti, Righini e Santori: “Consiglio unanime sulle risoluzioni per la Pontina e l’A24”

I Consiglieri regionali: "Zingaretti si faccia valere battendo i pugni sulla scrivania di Renzi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Il consiglio regionale del Lazio ha detto “no” ai rincari dell’autostrada A24. Abbiamo proposto due risoluzioni in consiglio, entrambe approvate all’unanimità, la prima per ottenere dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti la revoca dei decreti che hanno disposto i rincari della rete autostradale laziale, calcolabili in media al 3,44% dal 1 gennaio 2016, la seconda per chiedere di mettere in sicurezza la via Pontina, cosiddetta “strada della morte”, perchè tanto importante, quanto pericolosa. E’ inaccettabile che la Pontina continui a detenere il record di strada più pericolosa d’Italia e d’Europa in quanto a numero di incidenti per chilometro e di morti per incidente” – lo dichiarano in una nota Giancarlo Righini e Fabrizio Santori, consiglieri regionali del Lazio. 

“E’ ora che Zingaretti, impegnato da tutte le forze politiche in consiglio, si faccia valere, metta mano alla Pontina, teatro di numerosi incidenti causati dalla scarsa manutenzione e dal mancato controllo dei limiti di velocità. Il presidente della regione dovrà anche battere i pugni sulla scrivania del premier Renzi, perchè gli aumenti della rete autostradale, che rappresentano un ulteriore freno alle relazioni sociali, culturali ed economiche della regione, andrebbero specialmente a gravare sui numerosi pendolari diretti verso la Capitale e, in particolar modo, dalla barriera est della A24, quotidianamente molto frequentata, sia in entrata, che in uscita. Vigileremo affinché le indicazioni date dal Consiglio regionale vengano rispettate” conclude la nota. 

Più informazioni su