Seguici su

Cerca nel sito

Disabilità, Il consigliere Fanco: “Richiesta la costituzione di una Consulta cittadina”

L'Assemblea avrà lo scopo di stimolare, verificare e controllare le attività e i programmi del Comune

Più informazioni su

Il Faro on line – Luca Fanco, consigliere comunale di maggioranza, capogruppo consiliare della Lista Civica “Legalità e Liberta con Eufemi per Ardea” chiede di costituire una Consulta Cittadina Permanente sui problemi delle persone disabili, composta dai rappresentanti delle Associazioni e dai rappresentanti delle Famiglie di disabili. La Consulta si propone, attraverso incontri periodici fissi con l’Amministrazione, lo stimolo, la verifica e il controllo delle attività del Comune di Ardea.

La Consulta cittadina permanente sui problemi delle persone disabili dovrà essere istituita dal Consiglio comunale di Ardea con apposita Deliberazione ai sensi degli art. 36 – 38 del Codice Civile, al fine di svolgere l’attività assegnatole avvalendosi in modo determinante e prevalente delle prestazioni personali, volontarie e gratuite dei Rappresentanti delle Associazioni che la compongono. Tale Consulta ha lo scopo di stimolare, verificare e controllare le attività e i programmi del Comune di Ardea, attraverso incontri periodici fissi con la Amministrazione.

Essa persegue il suo scopo di collaborare alle attività e ai servizi pubblici comunali, secondo gli indirizzi determinati dal Comune, con accesso alle strutture ed ai servizi medesimi e, per iniziative di interesse collettivo, a sale di convegno e riunione, di esercitare le funzioni consultive e di iniziativa per gli atti di competenza del Consiglio comunale.

Inoltre la Consulta intende proporre al Consiglio comunale l’adozione di specifiche carte dei diritti, di organizzare forum dei cittadini handicappati e dei loro familiari per la consultazione periodica disciplina dal Consiglio comunale per l’elaborazione dei propri indirizzi generali, di presentare le candidature per l’elezione del Difensore Civico e di segnalare al Difensore Civico del Comune abusi, disfunzioni, mancanze, ritardi e inadempienze, come pure atti, comportamenti e omissioni in violazione dei principi d’imparzialità e buon andamento, della Amministrazione comunale nei confronti delle persone handicappate e al Difensore Civico della Regione Lazio quelle delle Unità Sanitarie Locali operanti nel territorio comunale, al fine di assicurare la piena tutela dei diritti e degli interessi anche delle persone disabili di offrire agli Organi, centrali e municipali, alle Unità operative, ai Dipartimenti, agli Uffici e ai Servizi della Amministrazione, delle Aziende speciali e delle Istituzioni per i Servizi pubblici, una responsabile collaborazione nella applicazione delle norme vigenti, nella formulazione di piani e programmi, nello studio di nuovi provvedimenti.
 
La Consulta intende infine collaborare come sub, anche in sede provinciale, regionale e nazionale, con gli Organi legislativi e di Governo, e le rispettive Amministrazioni, per quanto si rifletta sulla attività, sull’ordinamento e sulla finanza del Comune di Ardea, esplicare ai vari livelli, ove occorra, opera di persuasione, stimolo e pressione, per l’applicazione e il rispetto delle forme di controllo e di partecipazione associata dei cittadini utenti all’amministrazione locale ed al procedimento amministrativo, assicurate da leggi, statuti e regolamenti.

La Consulta può, quindi, nei limiti dei mezzi finanziari disponibili per provvedervi, patrocinare, promuovere, organizzare, sviluppare – in proprio, per conto della Amministrazione comunale e di altri Enti, direttamente, con tramite altri – iniziative, manifestazioni, pubblicazioni e altre attività, sempre senza fini di lucro e nell’ambito dei suoi compiti istituzionali. Essa avrà la propria Sede in Ardea presso una delle Associazioni che la compongono. La Assemblea si potrà riunire periodicamente e gratuitamente presso la Sala consiliare del Comune di Ardea.
La Consulta sarà composta dalle Associazioni di persone handicappate e dalle Associazioni di famiglie di persone handicappate che hanno i requisiti di Legge. I rappresentanti delle Associazioni presteranno la loro attività in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà, per quanto sopra esposto.

Si chiede pertanto al Presidente del Consiglio comunale di Ardea di attivarsi, affinchè nel prossimo Consiglio venga portata una Proposta di Deliberazione con una bozza del Regolamento per Costituzione consulta cittadina permanente sui problemi delle persone disabili. 
In caso di impossibilità del punto precedente, si sottoporrà la presente alla votazione del prossimo Consiglio comunale come mozione.
Al Sindaco ed al Segretario comunale sarà chiesto di attivarsi affinchè i Dirigenti dei vari Settori predispongano tutti gli atti previsti per tale costituzione.

Più informazioni su