Seguici su

Cerca nel sito

Svolta la seduta straordinaria del Consiglio comunale

Al primo punto all’odg l’approvazione dei verbali e la proclamazione da parte del Sindaco degli eletti al Consiglio comunale

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è svolta nella mattinata di ieri la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale, che ha visto al primo punto all’odg l’approvazione dei verbali della seduta precedente, cui ha fatto seguito la proclamazione da parte del Sindaco Salvatore De Meo degli eletti al Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi. L’assise ha approvato all’unanimità la proclamazione degli eletti, per poi deliberare una rettifica al Regolamento del Centro Socio Culturale Ricreativo per anziani, riferita ad una modifica che per mero errore di trascrizione non era stata riportata nel precedente deliberato.

Il Presidente della Commissione Urbanistica Vincenzo Mattei ha presentato le alienazioni delle ditte Nicolosi Agatina, Perna Antonio e Sciarra Giovanni, già approvate all’unanimità in sede di Commissione. I punti, votati singolarmente, sono stati tutti approvati con il voto favorevole della maggioranza consiliare e di Giovanni Trani e l’astensione degli altri Consiglieri di minoranza. Sui punti riguardanti la modifica al regolamento Cosap, l’approvazione del regolamento degli impianti sportivi e del regolamento delle strutture comunali il Presidente del Consiglio comunale Onorato De Santis ha precisato che il relativo parere dei Revisori dei Conti non è giunto in tempo. Pertanto i punti sono stati ritirati all’unanimità dall’odg e rinviati.

L’assise ha successivamente preso atto della mancanza di osservazioni sul regolamento al Piano di razionalizzazione del sistema di distribuzione Carburanti, punto su cui ha relazionato l’Assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi, che oltre a sottolineare come il nuovo Piano vada ad adeguarsi alla normativa nazionale di liberalizzazione e semplificazione, ha riferito che sul tema si è tenuta una riunione della relativa Commissione.

La modifica al regolamento comunale per i servizi funebri e del cimitero è stata introdotta dall’Assessore con delega ai Servizi cimiteriali Roberta Muccitelli: “In attesa del nuovo regolamento di Polizia mortuaria, a quale l’Ufficio preposto sta lavorando, si è resa necessaria l’integrazione al vecchio regolamento al Capo IX, articolo 85, riguardante l’installazione di lapidi. La regolamentazione è indispensabile onde evitare il continuo aumento di montaggio di lapidi non consone al nostro cimitero monumentale nei materiali, nei colori nonché nelle dimensioni delle fotografie. Al fine di agevolare i cittadini nelle incresciose circostanze di un lutto abbiamo predisposto un modello unico di richiesta, a firma di un familiare del defunto o di un suo delegato, per la concessione di loculo, installazione di lapide e allacciamento alla luce votiva”.

A seguito dell’approvazione del punto, sono state presentate alcune interrogazioni. I Consiglieri del Pd Mario Fiorillo, Maria Civita Paparello e Luigi Parisella hanno presentato un’interrogazione relativa alla risoluzione del Contratto di Concessione del Servizio di Pubblica illuminazione fissata dal Tar al 1° Gennaio scorso e ad altri aspetti riguardanti gli interventi della ditta appaltatrice. Il Sindaco ha replicato precisando che a seguito del ricorso al Consiglio di Stato da parte del Comune non vi è stato ancora il pronunciamento, che verrà emesso presumibilmente nelle prossime settimane. Con apposita Determinazione dirigenziale è stata autorizzata la stessa ditta a proseguire le attività.

Il Sindaco ha poi specificato che “L’attività di efficientamento ha riguardato i punti luce esistenti e che i disservizi occorsi in alcuni quadranti cittadini sono riconducibili a problematiche di carattere straordinario relative ai cavi interrati e pertanto non al servizio di manutenzione. I relativi interventi sono in corso e la ditta ha provveduto a risolvere alcune criticità sulla base delle segnalazioni pervenute. Le utenze sono già state volturate al soggetto aggiudicatario e il Comune sta rimborsando le relative spese previa presentazione delle fatture da parte del soggetto fornitore dell’energia elettrica”.
In merito ad articoli apparsi sugli organi di stampa relativamente ad arterie cittadine non illuminate, De Meo ha chiarito che le stesse non sono dotate di pubblica illuminazione e pertanto “Ciò non è riconducibile all’efficientamento avviato dall’Amministrazione comunale. Le attività di miglioria presentate dalla ditta hanno riguardato via Fosselle, arteria trasversale tra via Ponte Gagliardo e via Sant’Oliva e via Passignano, in località Cocuruzzo. Sia via Umbria che altre strade cittadine dovranno essere incluse in una programmazione per la realizzazione di impianti di pubblica illuminazione, con risorse proprie o sovracomunali, e in tal caso il soggetto aggiudicatario dovrà assumerne la gestione e garantirne la manutenzione nei termini previsti dal contratto”.

Nella sua interrogazione Il Consigliere M5s Appio Antonelli ha chiesto informazioni relativamente alla concessione dei contributi integrativi per il pagamento dei canoni di locazione, che risultano non ancora assegnati a seguito dell’emanazione nel Marzo 2015 della graduatoria definitiva. Il Sindaco ha reso noto che non solo la Regione Lazio non ha ancora accreditato la somma spettante, pari a 102.000 Euro, nonostante l’abbia impegnata con propria Determinazione dirigenziale a favore del nostro Comune, ma che nei confronti della Regione Lazio il Comune di Fondi è ancora creditore anche per il bando 2012, riferito ai canoni pagati nel 2011. Infine Maria Civita Paparello ha presentato un’interrogazione orale relativa all’apertura in via Itri di un cancello nell’antica cinta muraria, effettuata nell’Agosto 2014 e che non risulta ancora ripristinata.ù

Il Sindaco, nel ricordare che le attività poste in essere dal Comune di Fondi, con l’emissione di un’ordinanza di sospensione dei lavori e di rimessa in pristino dello stato dei luoghi risultano superate da pareri sovracomunali che avrebbero autorizzato e confermato la regolarità dell’intervento, ha delegato l’Assessore all’Urbanistica Spagnardi e la stessa Consigliera Paparello a chiedere chiarimenti al competente Dirigente.

Più informazioni su