Seguici su

Cerca nel sito

Evacuato edificio in via Formoso per il ritrovamento di un esplosivo ad alto potenziale

Immediato l'arresto per detenzione abusiva di armi, ancora oscuro il motivo

Più informazioni su

Il Faro on line – Paura la scorsa notte a Fiumicino, in uno stabile di due piani in via Formoso, dove i carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Eur sono giunti in un appartamento di proprietà di un 31enne romano incensurato, Domingo A., dove sono stati rinvenuti circa 20 chili kg di perossido di acetone, un esplosivo ad alto potenziale, conservato in vaschette. I carabinieri hanno chiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco. Sono arrivate anche ambulanze e l’intero edificio è stato evacuato fino al completamento delle operazioni di bonifica eseguite dagli artificieri antisabotaggio del Comando Provinciale di Roma.

Nell’auto dell’uomo, i carabinieri hanno inoltre sequestrato una mazza ferrata, 2 walkie-talkie, 2 cappucci in lana, un pantalone e una giacca a vento tutti di colore nero, mentre a casasono stati trovati, tra le altre cose, un revolver Taurus Brasil, una pistola artigianalmente modificata e diverse decine di cartucce. Il materiale esplosivo è stato fatto brillare in un area sicura non lontana dal luogo del ritrovamento, permettendo il rientro nelle abitazioni degli inquilini. Il proprietario dell’appartamento è stato arrestato dai carabinieri per detenzione abusiva di armi e di materiale esplodente, alterazione di armi, porto di armi od oggetti atti ad offendere e ora si trova nel carcere di Civitavecchia. Oscuri al momento i motivi per i quali l’uomo detenesse l’esplosivo e sui quali non si esclude nessuna ipotesi.

Più informazioni su