Seguici su

Cerca nel sito

Il nostro “Luogo Cult” del Cuore in Zoolander 2

Fortino di San Pietro ottimamente valorizzato nel film

Più informazioni su

Il Faro on line – “Grande uscita di “Zoolander 2” nelle Sale cinematografiche. Anche noi dell’Associazione Culturale “La Civetta di Civitavecchia” siamo andati a vedere, presso il Multisala Etrusco di Tarquinia, la commedia d’azione diretta da Ben Stiller che ha saputo radunare davanti alla medesima cinepresa un gran numero di attori, cantanti, stilisti e modelli di fama mondiale attualmente sulla cresta dell’onda.
Solo per citarne alcuni: Owen Wilson, Will Ferrell, Penélope Cruz, Kristen Wiig, Sting, Christine Taylor, Fred Armisen, Justin Bieber, Katy Perry, Susan Sarandon, Billy Zane, Anna Wintour, Valentino, Tommy Hilfiger, Alexander Wang, Marc Jacobs, M.C. Hammer, Kanye West, Kim Kardashian, Ariana Grande, Miley Cirus, Demi Lovato, Lenny Kravitz, Mika, Skrillex e Asap Rocky.

Nel film sono stati valorizzati magazzini abbandonati e vecchie fabbriche dismesse, divenuti per l’occasione luoghi fashion, atti ad ospitare importanti sfilate. Catene, ventole, tubi che facevano da cornice ad ambienti decisamente dark underground ed hip hop, fuori dai canoni classici, tipici di una cultura diffusa soprattutto tra una buona fetta del pubblico giovanile. Inoltre, non sono mancate sfumature di gothic party e richiami soft fetish con modelle indossanti abiti in latex nero, pizzi, merletti e maschere antigas.

La macchina da presa e la valorizzazione dei monumenti
Il film è ambientato, quasi interamente, nella nostra Capitale, con riprese aeree mozzafiato e ponendo in  risalto dettagli e particolari, sono stati messi in luce la grandezza, la bellezza e l’imponenza dei principali monumenti quali, ad esempio, il Colosseo, la Basilica di S. Pietro (ivi compresi gli interni) e l’omonima Piazza, Villa Medici ed i suoi straordinari giardini, Piazza Venezia con il suo maestoso Altare della Patria e le Terme di Caracalla.

Inoltre, da Civitavecchia, è emerso il nostro Fortino di San Pietro sul Molo del Lazzaretto, a cui hanno affidato un ruolo chiave: la prigione-fortezza in mezzo al mare dove era rinchiuso l’antagonista Jacobean Mugatu. Un richiamo al leggendario carcere di massima sicurezza sito sull’isola di Alcatraz. Le scene che ci hanno maggiormente emozionato sono state quelle all’esterno del Fortino, in quanto l’obiettivo del Regista era probabilmente quello di sottolineare la bellezza e l’imponenza del sito archeologico, evidenziandone dettagli architettonici e, in particolare, mettendone in risalto l’opera reticolata a specchiatura. Ed infatti è lo stesso stato ampiamente valorizzato dal Regista suddetto che, con grande abilità, ha saputo portarlo al pari delle massime bellezze capitoline sopra richiamate. 
La trama.

La storia ha visto come protagonista l’ex modello ultra-figoso Derek Zoolander ed il suo ritorno nel mondo della Moda. Egli, con l’aiuto dell’amico Hansel McDonald (Owen Wilson) e dell’avvenente Agente dell’Interpol, Valentina Valencia (Penélope Cruz) riesce a ritrovare il figlio ed a sconfiggere il cattivone Mugatu (Will Ferrell). Quest’ultimo con un fine stratagemma è riuscito a fuggire; successivamente ha catturato lo stesso Zoolander junior per sacrificarlo sull’altare della Moda, con tutti i più grandi stilisti del mondo pronti a berne il sangue per ottenere la leggendaria eterna giovinezza. Il finale è scandito da vari colpi di scena ed un lieto fine per i nostri protagonisti.

Considerazione finale: 
Un film che verrà ricordato per la partecipazione delle maggiori Star del Cinema, della Musica e della Moda; che vuole raccontare il mondo giovanile attraverso la macchina da presa e, come detto, valorizzare i più importanti monumenti di Roma, e non solo. Se le più grandi Star hollywoodiane hanno scelto anche il nostro Fortino quale location per girare alcune scene chiave, il Monumento stesso ha tutte le carte in regola per diventare anche un “Luogo Cult” del mondo cinematografico.

Più informazioni su