Seguici su

Cerca nel sito

Ninfa RisparmioCasa Sabaudia: vittoria sul filo di lana

La vittoria odierna consente alla squadra pontina di rimanere saldamente al primo posto

Più informazioni su

Il Faro on line – Dopo l’amara sconfitta subita a Marino, il Ninfa RisparmioCasa Sabaudia rialza la testa, sconfiggendo in casa un agguerritissimo avversario, il Monte Porzio Sharks. Il risultato di oggi rappresenta anche una rivalsa nei confronti dell’unica squadra che, nel girone di andata, era riuscita a interrompere la fortunata serie di vittorie dei pontini.  Cinque sono stati i set disputati: il primo ha visto prevalere gli Sharks con un parziale di 21-25; il secondo set, complice un calo delle prestazioni del team romano, ha visto invece prevalere il Ninfa RisparmioCasa Sabaudia con un nettissimo 25-16; nel terzo set gli Sharks hanno ritrovato lo smalto perduto e hanno chiuso con un parziale di 22-25; nel quarto set il Sabaudia ha dominato nuovamente la scena con lo straordinario parziale di 25-12; il tie break, nonostante il Monteporzio avesse avuto ben due occasioni per chiudere la partita, si è concluso a favore dei pontini che grazie all’ace di Mandolini si sono portati a casa l’agognata vittoria.

La vittoria odierna, la tredicesima su quindici disputate, consente alla squadra pontina di rimanere saldamente al primo posto della classifica del girone F della serie B2 maschile, con 38 punti, davanti alla Meridiana Olbia SS, al secondo posto con 34 punti, e all’Aeronautica Militare Club Italia, al  terzo con 31 punti. “E’ stata una partita balbettante da parte nostra – ha commentato a margine del match l’allenatore Alberto Gatto – contro una buona formazione come gli Sharks di Monte Porzio. La squadra comunque nei momenti di difficoltà ha saputo reagire e, infine, aggiudicarsi la vittoria al tie break.”

Soddisfatto della vittoria anche il centrale Matteo Tari. “Dopo la sconfitta di sabato scorso – commenta il centrale – dovevamo reagire e ci siamo preparati per il riscatto già da lunedì. In campo è stata una battaglia molto dura e, alla fine, credo che abbia vinto il migliore. Sono ritornato in campo, in una partita che conta, dopo molto tempo, trascorso ad allenarmi al massimo e spero che si sia visto in campo”.

Più informazioni su