Seguici su

Cerca nel sito

Il Consiglio di Stato dichiara inammissibile il ricorso elettorale di Grasso

Il sindaco Cozzolino: "Il consigliere deve raccogliere l'ennesima sconfitta sul campo"

Più informazioni su

Il Faro on line – “E’ notizia di oggi che il Consiglio di Stato ha bocciato il ricorso del candidato sindaco Massimiliano Grasso per tornare ad elezioni. Il consigliere comunale, nonchè dipendente di Autorità Portuale, nonchè direttore del quotidiano telematico Civonline.it, nonchè figlio del direttore responsabile del quotidiano cartaceo La Provincia, dopo aver lanciato per mesi una campagna di disinformazione sul proprio giornale secondo la quale il ritorno alle elezioni era solo questione di tempo e ormai imminente, deve quindi raccogliere l’ennesima sconfitta sul campo e l’ennesima figuraccia che dovrà tentare con artifizi informativi di trasformare il tutto in una vittoria” – lo dichiara in una nota il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino

“E tutto questo – prosegue il primo cittadino – dopo essersi rimangiato già una volta la sua parola, in quanto il 3 marzo 2015 dichiarava sul suo quotidiano ‘rinuncio a ricorrere al Consiglio di Stato’ per poi cambiare idea solamente poco tempo dopo, perfettamente in linea con il modus operandi dei politici vecchio stampo.Anche questa volta quindi, così come nel caso dell’intromissione nel bando Sgr, un arbitro terzo ha dovuto bocciare senza se e senza ma le rimostranze dell’ex candidato sindaco.

L’obiettivo di destabilizzare la nostra amministrazione con la spada di Damocle del ‘tanto fra poco questi sloggiano’ è anche questa volta miseramente fallito. Appare ogni giorno più evidente, anche a coloro che non si interessano di politica, che l’unico interesse di queste persone è quello di prendere il controllo della città, non curandosi degli effetti negativi sulla popolazione delle loro azioni.Il consigliere Grasso per l’ennesima volta ha sostenuto le sue ragioni in tutte le sedi possibili ed ha inequivocabilmente perso”. 

“Il consigliere Grasso continua a collezionare sconfitte ma nonostante ciò insiste nella sua guerra al Movimento 5 Stelle senza esclusione di colpi.
L’auspicio è che il bene della cittadinanza venga sempre messo prima di ogni cosa nelle azioni politiche di tutti gli schieramenti ma appare ogni giorno più evidente che l’unico interesse della nostra opposizione è la corsa alla poltrona” – conclude Cozzolino.

Più informazioni su