Seguici su

Cerca nel sito

Nuova Florida non ci sta: “E’ ingiusta la penalizzazione di 3 punti in Classifica”

Il Direttore del Team: "Abbiamo ragione. L'articolo 17 non è applicabile per il nostro caso"

Più informazioni su

Il Faro on line – Ecco la lettera aperta al Presidente del Coni Giovanni Malagò e al Presidente della Lnd Melchiorre Zarelli: “Buongiorno Presidenti, sono il Direttore Generale del Team Nuova Florida Danilo Pizi (Promozione Lazio Girone C Figc), ma rappresento tutti i miei ragazzi, la mia dirigenza, i miei Presidenti Vincenzo Guiderdone e Vittorio Colangelo, il mio staff tecnico, i nostri tifosi, ma soprattutto tutti gli amanti di questo sport che tanto ci fa emozionare, perchè del popolo, l’importante è avere una sfera che sia di stracci, di spugna, di gomma o di cuoio e ci si può divertire, il problema è quando il calcio diventa affare extra campo. Vi scrivo, perchè in queste settimane è stata scritta una delle pagine buie del Nostro calcio Dilettantistico, ma i cui effetti si propagheranno fino alla massima Serie. In data 20/12/2015 al campo Mazzucchi si è disputata la gara tra Team Nuova Florida e Real Colosseum, seconda contro terza, il cui risultato del campo al triplice fischio ha sancito la vittoria dei miei ragazzi per 2-1”.

“Faccio una piccola premessa – continua la lettera – prima di proseguire, noi siamo una squadra creata da un gruppo di amici poco più di 10 anni fa, che grazie all’impegno degli Uomini e non del denaro, partendo dalla 3° cat. ha scalato le varie categorie fino alla Promozione, si è ritrovata quest’anno come il Leicester in Inghilterra a competere contro squadre ben più attrezzate di noi a vincere il Campionato (Unipomezia – Racing Club e lo stesso Real Colosseum), il nostro obiettivo d’altronde era una salvezza tranquilla, ed invece l’impegno e il sacrificio dei Nostri ragazzi ci ha portato a lottare per un sogno, come il Leicester siamo diventati la squadra simpatia della Promozione, perchè si sa il calcio è un sogno e quale miglior spot per questo sport, se non vincere chi ha meno Potere, ma più Cuore.Durante la gara dei tifosi hanno lanciato un petardo Esternamente al rettangolo di gioco, lato tribuna, ed un giocatore del Real Colosseum, ha chiesto la sostituzione (qualcuno ricorderà i casi Tancredi-Alemao) d’altronde ogni domenica il GS dalla 3° cat. alla serie A, sanziona con le varie multe e ammende tale comportamento, (Noi al riguardo abbiamo documentato nei vari ricorsi, la nostra più totale estraneità ai fatti, c’è anche un video di una nota emittente televisiva che ci scagiona completamente, ma che per l’art. 35 la Commissione Territoriale non ha potuto prenderne visione, oltre alle varie incogruenze fuoriuscite in sede di esame dei vari referti), fatto sta che per la prima volta nel calcio dalla 3′ cat. a salire il Giudice Sportivo prima e la Commissione Territoriale in seguito hanno applicato l’art. 17, perdita dei punti conseguiti sul campo dalla squadra coinvolta.
La stessa Commissione Territoriale composta da 7 giudici, durante il dibattimento è parsa più che favorevole al nostro ricorso, ringrazio in particolar modo un giudice senza farne il nome e non solo lui, per l’accuratezza, la professionalità e la competenza con il quale lui stesso in sede di dibattimento ha esplicato agli altri giudici la fondatezza del nostro ricorso, inserendo lui stesso degli episodi analoghi di casistica, d.altronde è un noto Professore in materia. La votazione contro inaspettata per noi stessi dopo il dibattimento, non è stata all’unanimità tant’è che per decidere ci sono volute più di 4 ore”.

“Tale sentenza verrà da noi contestata al Collegio del Coni, perchè creerebbe uno spiacevole e rischioso precedente, basti pensare alle ultime giornate quando una squadra affronterà una diretta concorrente ed in vantaggio in classifica gli basterà mandare un proprio tifoso con una maglietta degli avversari a lanciare un petardo, e falsare campionati interi. Sono molto le società, i Presidenti, gli addetti ai lavori che ci stanno porgendo il loro sostegno e che soprattutto ci pongono la stessa domanda: veramente basta lanciare un petardo fuori dal campo e far uscire un proprio giocatore per non far prendere punti agli avversari? ???? Purtroppo dopo la sentenza di venerdì 12/02/2016 la risposta è SI.
Noi insieme alle altre società continueremo questa lotta, anche valutando la possibilità di un minuto di stop al calcio di inizio nelle prossime competizioni (Veramente grande è stato il sostegno delle altre società) e chiediamo il Vostro aiuto Presidenti, per far si che questo splendido sport continui ad avere la sua importanza soltanto nel rettangolo di gioco. Cogliamo l’occasione anche per chiederVi un incontro personale per poter illustrare ancora più dettagliatamente il caso è portare tutta la documentazione. Con Amore per il calcio. Sempre Forza Nuova Florida” – conclude il  il Direttore Generale del Team.

Più informazioni su