Seguici su

Cerca nel sito

Movimento 5 Stelle: online i candidati per le comunali

Otto persone parteciperanno alla selezione per l'inserimento nelle lista per le elezioni

Più informazioni su

Il Faro on line – Sono otto i candidati pentastellati del X municipio che partecipano alle primarie del movimento 5 stelle per la definizione della lista elettorale che sarà presentata per le elezioni comunali. Tra i concorrenti è presente anche Paolo Ferrara, ex consigliere municipale durante la passata consiliatura, che il quotidiano “Il fatto quotidiano” ha più volte inserito tra i possibili finalisti delle comunarie, al termine delle quali sarà scelto il candidato sindaco del movimento 5 stelle. Ferrara, contattato dal faro online, non ha ancora sciolto i dubbi riguardo alla propria partecipazione al secondo turno delle elezioni comunarie, ed attende di sapere i nomi dei 10 candidati più votati prima di prendere una decisione.

Spicca tra gli otto partecipanti anche il nome di Carola Penna, 51anni, laureata in scienze politiche e assistente parlamentare, anch’essa con ottime probabilità di arrivare alla selezione finale per la scelta del candidato sindaco pentastellato. Un gradino più in basso rispetto agli altri due candidati si colloca Maura Marino, 58 anni, laureata in giurisprudenza funzionario della corte d’appello di Roma, ed ex rappresentante sindacale dell’usb nel comparto giustizia. Più difficile, ma non sono da escludersi sorprese, la competizione per l’inserimento nella lista elettorale, per gli altri partecipanti:  Pasqualino Liberatore 54 anni, laureato in scienze biologiche, direttore commerciale per l’estero nel settore biomedicale.

Nello Angelucci, 45 anni, ingegnere, dipendente della Exxon, promotore e difensore della reputazione del gruppo. Gianluca Magalotti, 46 anni, perito elettronico, responsabile di soluzioni  open source. Fabrizio Mattei, 48 anni, diplomato, libero professionista nel settore della gren economy. Donatella Cialoni, 59 anni, funzionario del Comune di Roma, storica dell’arte e giornalista, che ha partcipato ad alcuni tavoli comunali a Roma, ma praticamente inattiva con il movimento 5 stelle locale.

Almeno tre degli otto candidati residenti nel municipio dovrebbero essere inseriti nella lista elettorale del movimento 5 stelle. In questo tipo di votazioni infatti il rapporto tra i concorrenti e gli attivisti del territorio è molto forte. E a causa del ridotto numero di partecipanti presenti in municipio rispetto agli altri territori della capitale, per diversi candidati non dovrebbe essere difficile raggiungere una soglia di voti sufficienti al superamento delle primarie pentastellate.Un dato che in caso di vittoria del movimento 5 stelle alle elezioni comunali potebbe avere un impatto significativo sul territorio. Un maggior numero di consiglieri eletti comporta anche anche maggiore attenzione da parte del comune di Roma sui problemi del territorio.

Più informazioni su