Seguici su

Cerca nel sito

Forza Italia: “Zingaretti abbandona la ricerca”

Aurigemma: "Quanto ancora l'Ifo dovrà restare senza una guida scientifica?"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Nei giorni scorsi avevamo evidenziato la situazione anomala in cui verte l’ifo di Mostacciano, dal 1 gennaio privo della figura del direttore scientifico, e nel frattempo in attesa della nomina il posto e’ vacante visto che non e’ stato nominato neanche il facente funzioni. Quest’assenza rischia di indebolire oltremodo un istituto di ricerca come l’ifo, che e’ una vera e propria eccellenza della nostra sanita’, e nello specifico nella lotta ai tumori. Mentre continua l’immobilismo delle istituzioni, l’Anpo (associazione nazionale dei primari ospedalieri) ha scritto una lettera al ministro Lorenzin e al presidente della regione Zingaretti per chiedere di colmare questa lacuna quanto prima, anche perche oltre al direttore scientifico, deve essere nominato anche il direttore sanitario” – dichiara il capogruppo di Forza Italia della Regione Lazio e vicepresidente della commissione Salute, Antonello Aurigemma.

“Noi  – prosegue Aurigemma – sosterremo questa ‘battaglia’, perche’ e’ inconcepibile depauperare un istituto riconosciuto in tutto il Lazio e non solo. Tra l’altro, la figura del direttore scientifico e’ fondamentale per questa struttura, infatti rappresenta un punto di riferimento e di sintesi per l’attività di ricerca dell’istituto, visto che, tra le altre funzioni, coordina e valida tutti i piani dei singoli percorsi di ricerca che, in sostanza, caratterizzano la valutazione nazionale dei centri di attività scientifica. Quindi, come abbiamo già affermato, considerato che il bando per la nomina del nuovo direttore scientifico, che spetta al ministero, e’ stato pubblicato qualche giorno fa e che per l’effettiva nomina si attende in media dai 5 ai 12 mesi, sarebbe opportuno quantomeno nominare il facente funzioni”.

“In questo modo – sottolinea l’esponente Fi alla Regione – almeno si eviterebbe il rischio paralisi per la ricerca. Per questo, ribadiamo la necessità di una seduta della commissione salute, perché e’ impossibile che l’amministrazione Zingaretti si chiuda nel solito assordante silenzio. Continuare con quest’attendismo, puo generare ricadute negative all’ifo stessa. E sarebbe un grave errore ‘abbandonare’ un polo che vanta al suo interno delle grandi professionalità. Perciò, per quanto di nostra competenza faremo il possibile per svegliare la Regione dal suo torpore, affinché si operi nell’ambito del proprio ruolo e delle proprie funzioni, attivandosi anche presso il ministero, per risolvere questa problematica nel più breve tempo possibile, e far si che si possa tornare alla normalità”.

Più informazioni su