Seguici su

Cerca nel sito

Mozione “gender”: nessuna conseguenza sull’insegnamento scolastico

Il Sindaco: "Nessuno deve sentirsi emarginato o in colpa per i suoi orientamenti religiosi, sessuali o culturali"

Più informazioni su

Il Faro on line – “In merito alle polemiche apparse sugli organi di stampa sul convegno che si terrà oggi pomeriggio in aula consiliare ribadiamo che la posizione dell’Amministrazione è quella già espressa dopo l’approvazione della mozione dal Consiglio comunale e voglio qui ripeterla: esiste un solo “genere”, che è quello umano e tutte le persone hanno gli stessi diritti. Nessuno deve sentirsi emarginato o in colpa per i suoi orientamenti religiosi, sessuali o culturali” – dichiara in una nota il sindaco Crescenzo Paliotta.

“La mozione sulla questione “gender” approvata dai consiglieri comunali non ha avuto e non avrà nessuna conseguenza sull’insegnamento scolastico a Ladispoli e, più in generale, sull’orientamento dell’Amministrazione Comunale. In tutti i Paesi laici e democratici la cultura è libera e lo Stato si limita a dare le linee generali nel rispetto della Costituzione. Ripetiamo ancora una volta che la polemica sulla cosiddetta teoria “gender” è stata introdotta strumentalmente: nulla è cambiato nei programmi scolastici in Italia e le famiglie possono stare tranquille. Gli insegnanti italiani continueranno ad insegnare il rispetto reciproco, che è alla base della crescita umana e culturale di ogni persona” – conclude Paliotta.

Più informazioni su