Seguici su

Cerca nel sito

Piazza della Nuova California, invasa dai rifiuti

Tempestivo l'intervento della Polizia Municipale

Più informazioni su

Il Faro on line – Il direttore dei lavori, in transito su viale Tor San Lorenzo, viene fermato da alcuni cittadini e da esponenti del M5S, in sit in nella piazza che gli fanno notare quanto era accaduto. Questi essendo domenica avvisa il vice sindaco e fa intervenire la polizia municipale, che prontamente invia sul posto due agenti che rovistando con le mani  nella busta colma di rifiuti  abbandonata in terra e strappata dai cani rinvengono documenti dai quali si e’ potuto risalire a chi puo’ aver depositato  la busta accanto al cestino del decoro urbano anche’esso, utilizzato impropriamente per depositare piccole buste di rifiuti indifferenziati. I due agenti, un uomo ed una donna, hanno preso appunti e fotografato la zona per poter inviare al responsabile una contravvenzione di 500,00 euro.

Gli stessi agenti, sono andati oltre non si sono fermati a constatare quanto in terra vicino al cestino del decoro urbano, hanno controllato altri carrelli dei rifiuti posti davanti ad una attività commerciale sempre sulla stessa piazza, carrelli che già alle 11.00 del mattino erano pieni di rifiuti indifferenziati segno questo che il proprietario dell’attività commerciale non effettua la differenziata mischiando indiscriminatamente rifiuti di ogni genere facendo aumentare il costo della discarica che poi quota parta se la ritrova tutta la popolazione. Soddisfazione dei cittadini presenti e dei politici del M5S, che questa volta, ad una semplice chiamata del responsabile dei controlli, hanno visto fulminei intervenire gli agenti della municipale che con professionalità hanno svolto il loro lavoro.

“Forse a questa pattuglia va dato un riconoscimento dal loro comandante” – esclama un cittadino presente, certo controlli del genere per sanzionare quanti usano i secchioni carrellati impropriamente depositando rifiuti indifferenziati senza  curarsi di depositarli come previsto dal ‘porta a porta’ rifiuti depositati anche fuori orario oltre che lasciarli in bella vista inducendo cittadini menefreghisti ad adoperarli in modo indiscriminato, lasciando di fianco a questi cestini rifiuti prima di rientrare a Roma.
Purtroppo il controllo non è assiduo e capillare, vuoi per l’esiguo numero di agenti della municipale, vuoi  per disorganizzazione dovuto alle poche auto e pattuglie disponibili, che come oggi e dovuta partire dal comando di Ardea.  

Indispensabile è stata la collaborazione del vice sindaco pro tempore Fabrizi Cremonini che durante tutta l’operazione degli agenti si è tenuto in contatto con il responsabile comunale del controllo sulla concessionari comunale. 

Più informazioni su