Seguici su

Cerca nel sito

“Bomba d’acqua”: regge il sistema dei canali di bonifica

Alberi caduti, strade bloccate. Protezione civile in azione. Il maltempo si mangia l’arenile

Più informazioni su

Il Faro on line – Una forte mareggiata sul litorale romano ha provocato gravissimi problemi alle strutture balneari di Fregene sud, la zona da settimane più critica a causa del fenomeno erosivo. Nuovi danni e crolli di cabine e pezzi della piscina sono segnalati allo stabilimento La Perla. Due gruppi di cabine sono rimasti danneggiati allo stabilimento La Rivetta, mentre Il Capri ha subito danni al rimessaggio. A Fiumicino, ritardi fino a 45 minuti per i voli in arrivo e partenza.

Durante la notte il forte vesto ha sfermato la citta che è satat interessata da una vera e propria “bomba d’acqua”, del tutto simile, come quantita’ e potenza, a quella del 31 Gennaio 2014. In via Val D’Astio. la strada è rimasta bloccata per un albero caduto. In via Giorgio Giorgis un intervento per dei cartelli pubblicitari pericolanti e altro intervento vicino al Mc Donalds per rami che stavano staccandosi dal tronco. Problemi con i rami anche in via Portuense, via Trabucchi e via Tre Denari a Maccarese.
Eppure, nonostante tuto questo, non si può parlare di litorale “in ginocchio”. Problemi ci sono stati, certo, alberi caduti che hanno messo alla prova l’efficienza della Protezione civile “Nuovo Domani”, ma la città non è andata sott’acqua come due anni fa, nessun allagamento generalizzato, niente canali esondati.
Evidentemente le 2 nuove pompe idrovore hanno fatto a pieno il proprio dovere. L’allerta però non è finita.

Più informazioni su