Seguici su

Cerca nel sito

Calandrini: “Fratelli d’Italia sarà l’alternativa a Forza Italia”

Il Consigliere: "Avere coraggio significa rischiare, metterci la faccia, considerare la possibilità di vincere, ma anche quella di perdere con dignita'"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Alessandro Calvi ha inventato una nuova categoria del vivere civile applicata alla politica: “l’appalto del coraggio”, annunciando, apertamente, che farà battaglia politica contro di me per interposta persona e minaccia di usare il mio avversario alle Primarie, Enrico Tiero, come se quest’ultimo fosse, per assurda ipotesi, un uomo a sua disposizione” – dichiara Nicola Calandrini, consigliere comunale del comune di Latina.

“Comprendo la sua scelta di combattermi politicamente – prosegue il comunicato – in quanto sto apertamente contrastando con la mia proposta “la vecchia politica delle furberie e dei retro pensieri”, di cui si è reso, con il suo recente comportamento, comprimario ma non capisco affatto il singolare metodo da lui usato.
Perché rilasciare interviste o indiscrezioni alla stampa, con la speranza che non vengano il giorno dopo smentite e non fare invece una bella dichiarazione pubblica anche a nome di Forza Italia, magari congiunta con il diretto interessato all’eventuale accordo? Manca forse l’intesa politica? Sicuramente si, per fortuna, perché in caso contrario ciò costituirebbe una gravissima ingerenza elettorale da parte di chi prima è uscito dalla porta, ritirandosi dalla competizione delle Primarie, rispondendo a diktat esterni, e poi invece cerca di rientrarvi dalla finestra.
Questo, per di più, in un momento particolare per il centrodestra cittadino dove i rischi di rottura degli equilibri politici sono alti ed una sua definitiva frantumazione comprometterebbe definitivamente la possibilità di un accordo politico futuro, consegnando di fatto la città al centrosinistra”.

“Invito pertanto Calvi e Forza Italia, chiedendo preventiva autorizzazione al suo capo, a convocare una conferenza stampa, eventualmente congiunta con Enrico Tiero, per pubblicizzare detto accordo. Da parte mia, invece, escludo che le malcelate insinuazioni proferite alla stampa da Calvi sull’esito delle primarie a favore di Enrico Tiero possano essere davvero raccolte dal mio competitore ed amico che, ne sono certo, non farà mancare la sua precisazione sulla vicenda.
Avere coraggio, lo dico ad Alessandro, significa rischiare, metterci la faccia, considerare la possibilità di vincere, ma anche quella di perdere con dignità.
Calvi mi accusa di non aver voluto modificare alcuni punti del Regolamento delle Primarie il lunedì, dopo che il Venerdì precedente le aveva scritte lui stesso condividendole con noi. Forza Italia si è spaventata della nostra manifestazione del 29 febbraio al teatro Moderno con Giorgia Meloni e, nel contempo, di essere stata smascherata  sulla storiella dei cosiddetti “veti romani” su le primarie. Ormai il “Re è nudo” e si sta suicidando! E’ triste, ma è così!” – sottolinea il Consigliere.

“Forza Italia ora cerca di appropriarsi  politicamente di uno dei competitori rimasti in gioco, screditando, lo ribadisco, in questo modo le Primarie stesse, disorientando gli elettori che non capirebbero certi giochetti ai danni della buona politica e sminuendo anche Enrico Tiero: perché se perde, perde Tiero, se vince, vincono Calvi e Fazzone” – conclude Calandrini.

Più informazioni su