Seguici su

Cerca nel sito

Pesce Luna, discarica di amianto

Sopralluogo effettuato dai militanti di «Noi con Salvini». Deposito di auto abbandonate in mezzo ai rifuti

Più informazioni su

Il Faro on line – Via del Pesce Luna, proprio a due passi dalla discarica comunale di Fiumicino, sulla stessa strada percorsa centinaia di volte al giorno dai mezzi di igiene urbana, Fabrizio Buzi (Noi Con Salvini Fiumicino), su segnalazione tramite un Social Network di un cittadino, ha fatto un sopralluogo in una area di spiaggia estremamente contaminato ed abbandonato che, in questo stato, andrebbe chiusa e classificata come pericolosa per la salute.

“Sono andato a dare un’occhiata da comune cittadino – afferma Buzi – e quando sono arrivato sul posto non potevo credere a quello che stavo vedendo: ho trovato una zona completamente adibita a discarica abusiva di materiale vario, una discarica di amianto  ed un deposito di auto rubate, nonché un ostello per senzatetto. E tutto questo sulla battigia e sotto le sferzate di aria salmastra che corrode l’eternit e sparge le polveri nocive per tutta la zona limitrofa. La spiaggia? E’ talmente nera di petrolio e residui oleosi che sembra di camminare sull’asfalto ”.

“La sicurezza del territorio deve necessariamente passare anche per la tutela e la prevenzione       – aggiunge – e per questo motivo, dopo la mia visita, sono stato al Commissariato di Polizia di Stato di Via Portuense, che ha preso immediatamente a cuore la situazione, accogliendo la mia denuncia verbale ed inviando pattuglie a verificare lo stato, che a detta della polizia stessa è così da oltre tre anni”.

“La guerra  alle discariche abusive, dichiarata da questa amministrazione – aggiunge William De Vecchis – , è palesamene persa, il problema persiste e in alcune zone del nostro comune il fenomeno è in preoccupante aumento, se da una parte  condanniamo atteggiamenti incivili dall’altra riteniamo  insufficienti le misure adottate dalla maggioranza di governo. Delle guardie ambientali, attive fino al 2013, non si ha più traccia».

Più informazioni su