Seguici su

Cerca nel sito

Case cantoniere, Diritto alla Casa: “Utilizzati solo alcuni beni dall’elenco del bando”

Il Comitato: "L'uso di tali strutture potrebbe dare a questa Amministrazione la possibilità di risolvere le problematiche del territorio"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Nei giorni scorsi molti cittadini hanno notato l’informativa del Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti sul nuovo bando per la concessione di case cantoniere presenti su tutto il territorio, designando solo alcuni beni dall’elenco completo fornito dal Ministero delle infrastrutture con finalità di riutilizzo a scopo sociale” – dichiara il Comitato di Fiumicino Diritto alla Casa.

“Il Comitato cerca un confronto in tal merito citando la legge regionale n.55 del 1998 cheregolamenta l’auto recupero di beni in disuso chiedendo al Sindaco di farsi promotore di progetti di riuso in quanto lamappatura rilasciata dal ministero ha evidenziato molti tra terreni e fabbricati disponibili sul nostro territorio – prosegue il comunicato – basti pensare che, dall’elenco regionale, su 403 individuazioni di beni oltre 140 appartengano al comune di Fiumicino con destinazioni di uso commerciale, abitativo e agricolo.
Questo ci fa pensare che il nostro territorio avendo una così vasta disponibilità potrebbe nel tempo diventare un puntodi riferimento nell’auto recupero e nell’applicazione della succitata legge regionale”

“Riutilizzare questi beni potrebbe dare a questa amministrazione la possibilità di risolvere le molte problematiche del territorio, a partire dal diritto all’abitare, ricordando che Fiumicino rientra tra i Comuni ad alta densità abitativa, dove il compito dei servizi sociali e’, si quello di aiutarele famiglie in difficoltà, ma anche di farle uscire dal sistema assistenziale con progetti concreti, riducendo così icosti che invece oggi sostiene con sussidi e contributi economici.
Progetti di agricoltura biologica gestita da contadini del territorio anche con l’impiego di giovani senza lavoro – prosegue il comunicato – per esempio, nel tempo potrebbero dare una risposta alla piaga della disoccupazione o per lo meno arginarla.Pratica tra l’altro già in uso da associazioni del territorio.
Lo stesso Assessore al Dipartimento Sociale Paolo Calicchio giorni fa ha diramato un appello insieme allacomunità S.Egidio nel reperire un locale ad uso gratuito sul territorio atto a creare un punto di riferimento peri bisognosi, attività che la comunità già svolge ma senza avere una sede fissa, in tal merito Lo invito a visionarel’immobile del vecchio Magazzino Agrario sito in via Re di Puglia 18/20, in completo stato di abbandono da moltianni e presente nell’elenco dei beni disponibili pubblicato dal Ministero” – sottolinea Diritto alla Casa.

“Siamo certi che il Sindaco possa promuovere la nostra volontà negli uffici della regione Lazioper poter visionare i beni messi a disposizione ed avviare una mappatura finalizzata a progetti di recupero conseguente bando, mettendo la cittadinanza nella condizione di partecipare attivamente alla risoluzione dei propridisagi.
Nella speranza che quanto detto venga preso in considerazione dal Sindaco Montino, rimane nostro dovere comeComitato informare la cittadinanza” – conclude il Comitato.

Più informazioni su