Seguici su

Cerca nel sito

I “furbetti” del contatore: la bolletta elettrica, ma a spese altrui

5 gli arresti tra Fiumicino e Casalpalocco

Più informazioni su

Il Faro on line – I Carabinieri della Stazione di Fiumicino hanno arrestato M.G., pregiudicato romano di 70 anni, con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica. Nel corso di un controllo, i militari hanno scoperto che l’uomo, amministratore di un cantiere edile in via Giuseppe Scarpetta, aveva realizzato un allaccio abusivo, che sottraeva corrente elettrica dalla vicina abitazione di un ignaro cittadino marocchino, per alimentare il proprio cantiere, con il riverbero economico dei consumi tutto a danno dell’uomo. L’uomo, che ha poi ammesso le proprie colpe, dovrà rispondere di furto aggravato.

I carabinieri della Stazione di Fregene, invece, hanno arrestato una coppia di coniugi del luogo, B.C. e D.G.D., entrambi italiani, di 44 e 47 anni, con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.Durante il controllo del territorio, i Carabinieri hanno scoperto che i coniugi, già noti alle forze dell’ordine per i loro trascorsi con la giustizia, avevano realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica della società di erogazione, per alimentare la loro abitazione. Per loro sono scattate le manette con l’accusa di furto aggravato di energia elettrica.

I Carabinieri della Stazione Roma Casal Palocco hanno arrestato una coppia di romeni, rispettivamente di 36 e 47 anni, con l’accusa di furto aggravato. Nel corso di un’ispezione mirata, i militari hanno scoperto che i due, la donna badante e l’uomo elettricista, avevano realizzato un allaccio abusivo dalla loro abitazione a quella di una coinquilina in una palazzina in via Lacide.

Più informazioni su