Seguici su

Cerca nel sito

Ieri la cerimonia d’insediamento del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi

A seguire si è tenuta la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale

Più informazioni su

Il Faro on line – Si è tenuta presso l’Aula Consiliare “Luigi Einaudi” la cerimonia d’insediamento del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi. Dopo il giuramento e la lettura del programma di lavoro, a nome di tutti gli eletti il neo Sindaco Gaia Ferri ha espresso il desiderio di “fare di questa esperienza un’occasione per imparare ad individuare obiettivi comuni con la collaborazione di tutti gli studenti, di cui ascolteremo con attenzione le idee e i suggerimenti”. Tra le proposte del programma di lavoro figurano l’attivazione nelle scuole di una ulteriore campagna di sensibilizzazione sulla raccolta differenziata, con l’assegnazione di un bonus alle classi che la praticano maggiormente; la vigilanza dentro e fuori le scuole affinché non si gettino rifiuti a terra e non si verifichino atti di vandalismo sui muri; la richiesta di una maggiore manutenzione dei parchi-giochi; l’organizzazione di feste con attività sportive o spettacoli; la programmazione di gemellaggi culturali con le scuole dei territori limitrofi per far conoscere le bellezze artistiche e naturali di Fondi.

Si è poi proceduto alla votazione del Presidente e del Vice Presidente del Consiglio comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, che ha visto eletti Lorenzo Lamesi in qualità di Presidente e Aurora Parisella in qualità di Vice. Gaia Ferri ha poi indicato Valeria Riva come Vice Sindaco. Infine i Capigruppo consiliari e il Presidente del Consiglio comunale Onorato De Santis sono intervenuti per formulare gli auguri di buon lavoro al baby Consiglio. A seguire si è tenuta la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale, aperta dall’approvazione dei verbali della seduta precedente. La Presidente della Commissione Turismo, Cultura, Sport e Demanio Sandra Cima ha relazionato sul nuovo regolamento degli impianti sportivi, per il quale il Consigliere Fiorillo ha proposto due modifiche, di cui la prima riferita alla necessità di indicare i criteri di individuazione di soggetti a cui affidare eventualmente la gestione degli impianti, e la seconda per consentire alle Scuole di poter utilizzare anche negli orari extrascolastici tutti gli impianti comunali.

La maggioranza dei Consiglieri non ha ritenuto di accogliere la prima proposta perché la formulazione della norma in questione prevede una competenza del Consiglio solo sulla possibilità di eventuale gestione a terzi, mentre è di competenza dirigenziale, previo bando pubblico, l’indicazione dei relativi requisiti. Il regolamento è stato approvato recependo la seconda proposta di modifica. Il Consiglio ha successivamente approvato il regolamento di utilizzo delle strutture comunali. In merito al regolamento Iuc, il Presidente della Commissione Bilancio Vincenzo Carnevale ha precisato che il Collegio dei Revisori non si è ancora espresso sulla richiesta di alcune modifiche apportate nel corso dell’ultima riunione di Commissione e pertanto il punto è stato rinviato.

La Presidente della Commissione Attività produttive Stefania Stravato ha poi relazionato sul punto riguardante il regolamento Cosap e nel merito si è aperto un dibattito in relazione alla novità introdotta di prevedere la possibilità per gli esercizi pubblici di richiedere l’occupazione temporanea, oltre quella permanente, per un tempo massimo di n°9 mesi, anche non consecutivi. Il Consigliere PD Luigi Parisella ha contestato tale ipotesi, perché a suo dire si sottrarrebbe spazio alla pubblica fruizione delle aree pedonali. Il Capogruppo di Forza Italia Vincenzo Carnevale ha invece chiarito che tale disposizione non determinerà nuove occupazioni rispetto a quelle già consolidatesi nel corso degli anni, soprattutto nel periodo estivo, ma permetterà semplicemente di prolungarle e di potere offrire pertanto un servizio aggiuntivo ai fruitori delle aree pedonali.

Il punto è stato approvato dall’assise con i voti della maggioranza e del Consigliere M5S Antonelli, l’astensione di Trani e il voto contrario del PD. I successivi punti all’odg, relativi a n°6 alienazioni, sono stati illustrati dal Presidente della Commissione Urbanistica Vincenzo Mattei, il quale ha precisato che tutti sono stati approvati nella relativa Commissione. Le alienazioni delle ditte Quaranta Cristina ed Eleonora; Grignoli Concetta e Santori Natale; Di Vico Maria; Ruscitto Gerardo; Iudicone Giuseppe; Schiavella Danilo sono state approvate con l’astensione dei Consiglieri del PD e M5S. L’Assessore all’Urbanistica Claudio Spagnardi ha illustrato il punto relativo alla trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà e all’eliminazione dei vincoli relativi alla determinazione del prezzo massimo di cessione e del canone massimo di locazione di cui alle convenzioni delle aree ex Leggi n.167/62 e 865/71 e s.m.i.

Il Consiglio comunale, con l’astensione del Consigliere M5S Antonelli, si è pronunciato favorevolmente sull’autorizzazione e sui criteri per la determinazione dei corrispettivi, approvando altresì gli schemi di convenzione. Il Sindaco Salvatore De Meo è in seguito intervenuto sulla presa d’atto della sentenza del Tar di Latina n.549/2013 riguardante l’individuazione di nuove sedi farmaceutiche a seguito del decreto Monti in tema di liberalizzazioni. Attualmente vi sono sul territorio comunale n°8 farmacie ed è prevista la messa a bando di una nona nel momento in cui si aprirà la procedura ordinaria. A seguito della nuova normativa, nel 2012 la Giunta Municipale aveva individuato n°2 nuove sedi farmaceutiche, una nel quadrante San Raffaele – Capratica e l’altra in quello di Selva Vetere, per la messa a bando straordinaria. Tale deliberazione è stata impugnata ed il Tar, con la richiamata sentenza, ha stabilito che l’individuazione delle nuove sedi è in capo al Consiglio comunale.

Nei giorni scorsi la Regione Lazio, dopo aver sollecitato il Comune all’ottemperanza alla sentenza, con propria determinazione ha indetto il concorso straordinario per l’apertura di nuove farmacie, indicando tra le sedi disponibili anche quelle individuate dal Comune di Fondi nel 2012 con Delibera di Giunta Municipale, precisando, così come per altre sul territorio regionale, la presenza di un contenzioso in essere. E’ stato evidenziato che trattasi di un atto dovuto, con il quale il Consiglio comunale è chiamato ad esprimersi su quanto già deliberato. Nel corso del dibattito, il Consigliere Mario Fiorillo, in considerazione della sentenza, rivendicando le prerogative decisionali del Consiglio ha chiesto di rivedere la perimetrazione di una delle due sedi farmaceutiche in zone del territorio con una maggiore densità abitativa, anche nell’ottica di garantire in pieno lo spirito del decreto sulle liberalizzazioni.

Nella sua replica il Sindaco ha chiarito che “ferme restando le competenze del Consiglio, non si può non tenere conto che trattasi di una questione che ha già visto consolidarsi un percorso amministrativo e con una Regione che ha già indetto un apposito concorso. Inoltre una sede farmaceutica non può essere intesa afferente esclusivamente ad uno specifico territorio, tra l’altro non spazialmente delimitato, bensì ad un bacino più ampio. Bisogna altresì tenere conto che nell’individuazione delle nuove sedi si è voluto considerare che nella stagione estiva la popolazione nelle zone interessate risulta più che triplicata, oltre a prendere atto che le nuove farmacie rappresenteranno presidi sanitari territoriali in aree distanti dal centro urbano”.

Il punto è stato approvato con il voto contrario del Pd e l’astensione di Giovanni Trani. Sull’interrogazione dei Consiglieri del Pd concernente l’assegnazione al Comune di Fondi di immobili acquisiti al patrimonio comunale e sull’eventuale gestione dei medesimi il Sindaco darà articolato riscontro nella prossima assise, considerando che la presentazione è avvenuta nella mattinata odierna. In merito all’interrogazione del Consigliere M5S Antonelli su una nota protocollata nei giorni scorsi riguardante la sicurezza dei plessi scolastici del territorio, sugli atti vandalici di cui essi sono oggetto e sulla richiesta di installazione di impianti di videosorveglianza, il Sindaco ha reso noto che a prescindere da tale documento l’Amministrazione è da anni impegnata ad affrontare il problema. Già in alcuni plessi si è provveduto ad installare impianti d’allarme o di videosorveglianza con relativo controllo in remoto da parte di una società di vigilanza. Ma De Meo ha anche fatto presente che, considerato l’ingente costo per l’installazione di tali sistemi in tutti i plessi scolatici, l’Amministrazione ha inoltrato anche istanze di finanziamento sovracomunali.

A riguardo il Sindaco ha invitato tutti Consiglieri a discutere dell’argomento in Commissione per individuare congiuntamente le azioni amministrative più opportune.

Più informazioni su