Seguici su

Cerca nel sito

M5S: “Poggi abbandona Montino”

La consigliera Velli: "Le parole di Poggi sono una pesante accusa per l’Amministrazione e il Sindaco"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Dopo l’assessore all’Ambiente Ambrosini e il delegato alla Trasparenza Megna, anche Daniela Poggi abbandona Montino e si dimette dall’incarico di Assessore alla cultura, politiche giovanili, pari opportunità e diritti degli animali del Comune di Fiumicino. Poggi afferma che si è trattato di ‘…Un incarico gravoso e complesso in un territorio che è stato per anni abbandonato a se stesso’ e dichiara: ‘… Lascio quindi il mio incarico, soddisfatta per questi tre anni ma rammaricata nel constatare che altre sono le logiche che regolano un’amministrazione’ – afferma la consigliera Velli del M5S.

”Le parole di Poggi – continua la Velli – sono una pesante accusa per l’Amministrazione Montino, che incredibilmente minimizza la gravita’ dell’accaduto, mentre sono in molti a comprendere le motivazioni che hanno portato l’ex assessore a presentare le proprie dimissioni.
Noi non possiamo certo biasimare la decisione di Poggi, che ha dimostrato integrità morale e coerenza, ma sfortunatamente non tutti hanno la possibilità, come lei, di tornare a fare altro quando le cose non vanno come vorremmo.

Ci sono persone che in questo territorio degradato e abbandonato ci abitano da sempre con le loro famiglie, e che non hanno un altro posto dove andare.
A Fiumicino vivono circa 80.000 cittadini, con diritti da far rispettare e problemi che devono essere risolti.

Siamo convinti che degrado e abbandono non si cancellano abbandonando la battaglia e tornando alla propria vita, percio’ mentre l’ex assessore Poggi tornerà a fare l’attrice, noi rimarremo qui a combattere perché i cani di Fiumicino non vengano deportati a Caserta a causa di una gestione scellerata.

I portavoce e gli attivisti del MoVimento5Stelle non si sono mai fermati davanti alla constatazione delle “altre logiche” che regolano un’amministrazione comunale o addirittura un Governo Nazionale, e continueremo a combattere perché non abbiamo altra scelta se vogliamo riprenderci il nostro Paese.

Più informazioni su