Seguici su

Cerca nel sito

Bilancio, Di Trento: “Assorbite quasi tutte le risorse delle casse comunali”

L'Assessore: "Spero di chiudere definitivamente le polemiche sorte nel corso del 2015"

Più informazioni su

Il Faro on line – “La giunta comunale sarà presto convocata per discutere e approvare lo strumento di programmazione 2016/2018. Per il comune di Sabaudia, tale atto rappresenta il primo bilancio non gravato dalla copertura e dal pagamento di debiti fuori bilancio formatisi in anni passati (circa 5 milioni di euro nel triennio 2013/2015) che, come tristemente noto, hanno assorbito la quasi totalità delle risorse di cui ha potuto disporre l’attuale amministrazione” – dichiara in una nota l’Assessore al bilancio, Dott. Giuseppe Di Trento.

“Ad aggravare ulteriormente la situazione delle casse comunali nel periodo di riferimento si indicano altresì la diminuzione dei trasferimenti statali incassati dal comune negli anni – prosegue il comunicato – il prelievo crescente dello stato, attraverso l’alimentazione del fondo di solidarietà comunale per l’Imu circa 3 milioni di euro, nonché le risorse assorbite per il ripianamento nel corso del triennio 2013/2015 dal disavanzo di amministrazione 2012 pari a 1,2 milioni di euro.Tuttavia, nonostante le ristrettezze economiche e finanziarie, il sindaco Maurizio Lucci e la sua squadra di governo sono riusciti comunque a fronteggiare la maggior parte delle esigenze dei cittadini, le istanze dei più e nel contempo a dare, in più occasioni, positivo risalto nazionale ed anche internazionale alla città di Sabaudia con la finalità, mai stanca, di destagionalizzare l’economia locale a sicuro vantaggio delle attività produttive, sportive, culturali e con conseguente ricaduta filantropica”.

“Ora, senza il fardello dei debiti fuori bilancio e con le risorse finanziarie che si sono finalmente liberate (parliamo di circa 1 milione di euro), è possibile effettuare manovre finanziarie atte a diminuire in misura significativa la pressione fiscale sui cittadini di Sabaudia, sia diretta che indiretta. Gli indirizzi di politica finanziaria già da tempo dati agli uffici e recepite nel bilancio di previsione 2016/2018 prevedono: La diminuzione dell’aliquota relativa all’addizionale comunale Irpef 2016 che scende dalla percentuale dell’8% alla percentuale del 7% già dal 1 gennaio 2016; La diminuzione dell’1% dell’ Imu 2016 per i proprietari di negozi che riducano di almeno il 10% il canone di locazione in favore dei propri inquilini già dal 1 gennaio 2016; La diminuzione del 5% della Tari 2016 (tassa rifiuti) rispetto a quanto pagato nel 2015” – sottolinea l’Assessore.

“La restante parte delle risorse affrancate, pari a circa il 40% del totale, sono state destinate alla sicurezza anche stradale, ai servizi sociali e alla cultura con la riproposizione degli eventi di maggiore successo registrati nel corso della stagione estiva 2015.Si segnala inoltre, come recentemente approvato dalla giunta municipale, che il bilancio 2016/2018 recepisce anche le risorse necessarie alla riapertura del cinema “Augustus” a Sabaudia, iniziativa fortemente voluta dal sindaco Lucci.L’attività verrà gestita da terzi, ma con riduzioni tariffarie in favore di anziani e studenti ed altre gratuità in favore della collettività, chiudendo, si spera, definitivamente le polemiche sorte nel corso del 2015” – conclude Di Trento.

Più informazioni su