Seguici su

Cerca nel sito

A2 femminile: L’Omia Cisterna gioca in casa con il Trentino

L'attaccante della squadra: "È stata una bella partita perché abbiamo vinto un set contro una grande squadra"

Più informazioni su

Il Faro on line – A cinque giornate dal termine della regular season del campionato di pallavolo femminile di serie A2 l’Omia Volley Cisterna vuole ancora dimostrare di saper combattere e lottare. Domenica (alle 18), davanti al pubblico amico della palestra del Campus dei Licei Ramadù di Cisterna la squadra del presidente Alessandro Droghei riceve la visita del Delta Informatica Trentino, nella sfida valida per la nona giornata del girone di ritorno.

“Trento è una squadra che sta dimostrando a suon di risultati di essere una grande formazione – chiarisce Arianna Barboni, attaccante dell’Omia – dal canto nostro noi non stiamo ottenendo i risultati che ci aspettiamo ma non non siamo da meno e anzi devo dire che siamo un ottimo gruppo che nelle ultime gare ha comunque dimostrato che può giocarsela fino alla fine.
L’ultima partita? È stata una bella partita perché siamo riuscite a portare a casa un set contro una grande squadra come Caserta e da parte mia sono riuscita a giocarmela al meglio sopratutto a muro. Siamo consapevoli del fatto che con Trento sarà una sfida complicata ma per quanto ci riguarda sarà una partita importante e dovremo fare il massimo affinché l’avversario possa faticare parecchio per riuscire a vincere contro di noi”.

La compagine trentina sta attraversando un momento ottimo e all’andata vinse (3-0), ma analizzando gli ultimi incontri balza agli occhi il fatto che si presenta a Cisterna dopo quattro vittorie consecutive: con Rovigo (3-0), con Settimo Torinese (1-3), con Forlì (2-3) e con Chieri (3-0), mentre per risalire all’ultimo k.o. bisogna tornare indietro al 14 febbraio scorso quando il Trentino incappò nel netto 3-0 di Soverato, era la quarta giornata del girone di ritorno.

In classifica occupa la sesta posizione con 37 punti, frutto di 14 vittorie mentre le sconfitte rimediate finora sono sette (48 i set vinti, 34 quelli persi). Il team allenato dal coach Marco Gazzotti dovrebbe schierare Demichelis in regia in diagonale con l’opposto Marchioron, Segura e Guatelli laterali, Repice e Zuleta al centro con Zardo libero. Dal canto suo l’Omia è ultima in classifica con otto punti e non va a punti dal 7 febbraio scorso quando costrinse al tie-break nientemeno che il Monza, anche se c’è da sottolineare il fatto che nelle ultime partite la squadra allenata da William Droghei ha dato battaglia contro tutte le squadre affrontate, strappando applausi e complimenti.
Dopo il Trento la squadra pontina affronterà due compagini piemontesi, nell’ordine Chieri (in trasferta) e Settimo Torinese in casa, il prossimo 3 aprile.
Nella foto Arianna Barboni, 185 cm, classe 1996 (foto di Alessandro Rogato)

Più informazioni su