Seguici su

Cerca nel sito

All’Anco Marzio si privilegia la vicinanza geografica con la scuola

Esclusi ragazzi che abitano a 6 km. Ammessi quelli lontani, ma ci si dimentica di guardare al di fuori del territorio comunale

Più informazioni su

Il Faro on line – Mentre su facebook impazza l’hasthag #vogliostudiareancheio, c’e’ chi si muove e prova a trovare una soluzione. Non sono le istituzioni, ma i singoli cittadini che prendono la situazione in mano e arrivano ‘a meta’. Nello specifico si è mosso il patron del Fiumicino Calcio 1929 Simone Munaretto insieme ad Antonello Porcu, “Abbiamo fatto in alcuni muti, on line – racconta Munaretto dalle pagine di facebook, versione confermata al telefono – quello che chi sarebbe preposto a fare non è capace a fare.

Le conclusioni sono semplici: L’Anco Marzio ha stabilito che l’unico criterio per la selezione delle iscrizioni è quello della residenza dell’alunno. Salvo poi attribuire un punteggio agli abitanti di Casal Palocco, Vitinia, Dragona etc, relegando all’ultimo posto Fiumicino. Praticamente stabilendo un criterio (vicinanza residenza scuola) per poi disattenderlo, faccio presente infatti che i residenti di Isola Sacra e financo Fiumicino Paese sono più vicini all’Anco Marzio rispetto a quelli che abitano a Palocco, Dragona, Acilia. Quindi occorrerà fare ricorso al Tar o magari bastava che qualcuno del Comune spiegasse la geografia del territorio a questi scienziati… O che magari avessero aperto un liceo ad Isola Sacra. A questo punto che facciamo?”. 

Munaretto e Porcu hanno chiesto un incontro ai presidi dei licei ‘incriminati’ di Ostia, l’Enriques e l’Anco Marzio. Al primo sono stati già ricevuto, per il secondo bisognerà aspettare l’inizio della settimana. “All’Enriques ci ha accolto amichevolmente, a me ed Antonello Porcu ci sono sembrati disponibili e preparati a partire dal preside per arrivare alla segreteria.
L’istituto non è dotato di una delibera per la gestione delle eccedenze, semplicemente perché tutti i ragazzi che hanno come prima scelta l’Enriques sono stati accolti senza problemi. Anzi i ragazzi di Fiumicino hanno il posto assicurato ad Ostia invece che ad Acilia. Gli esuberi riguardano solo i ragazzi che hanno scelto l’istituto come seconda opzione. In questo caso l’unico criterio di precedenza e’ la cronologia, chi ha protocollato prima avrà precedenza. Quindi nessuna discriminazione per i nostri concittadini. Consigliamo a chi non lo abbia fatto di protocollare prima possibile. Lunedì mattina insieme a Antonello e a Federica Poggio alle nove saremo all’Anco Marzio dove invece sarà tutto diverso visto che la graduatoria è completamente sbagliata e discriminatoria”.

Più che di discriminazione forse è il cas odi parlare di approssimazione nel definire i parametri di vicinanza geografica. Se i punto è la lontananza chilometrica, il fatto che Ostia (Roma) e Fiumicino siano due Comuni differenti non dovrebbe valere. Nella realtà invece chi dista 6 chilometri dalla scuola è considerato ‘lontano’, e chi ne dista 25 ‘vicino’. Come unica giustificazione resta solo una battuta: meno male che tra le tante materie insegnate al Liceo non c’è la ‘logica’, altrimenti sarebbe stato ancora più grave…

Più informazioni su