Seguici su

Cerca nel sito

Pallanuoto Femminile: la Final Six di Coppa Italia va al Bogliasco Bene

Le ragazze di Mario Sinatra si aggiudicano il trofeo. Dalla Thetis Cup, arrivano i complimenti di Teresa Frassinetti, impegnata con il Setterosa, in Grecia

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ stato il Bogliasco Bene, a fine quinta edizione, a portarsi in terra ligure, la Coppa Italia della Final Six di pallanuoto femminile. La competizione nazionale, che si è svolta dall’11 al 13 marzo, presso il Centro Federale Fin, di Ostia Lido, ha visto trionfare le campionesse di coach Mario Sinatra, che detengono anche la difesa meno battuta.
I 26 gol subiti hanno dato un grande spinta, verso il trionfo finale, quando nell’ultimo incontro di giornata, nella mattina di domenica 13, le ragazze del Bogliasco hanno battuto le pari età del Mediostar Prato, per 5 a 4. Rischiano tuttavia, al termine del terzo quarto, di giocare i tempi supplementari in acqua, ma la traversa colpita da Lapi, spenge le speranze delle toscane e fa urlare di gioia, le liguri.

Dunque, un trofeo meritato da parte di una squadra, che se non fosse stato per il pareggio iniziale con la Rapallo Nuoto per 7 a 7, avrebbe fatto bottino pieno di 5 vittorie su 5, in questa quinta edizione della Coppa Italia. Tuttavia, le ragazze hanno dimostrato grande personalità e talento, battendo, per il resto della competizione lidense, tutte le avversarie in calendario.
La finale combattuta con Mediostar Prato ha visto una continua supremazia in acqua, delle neocampionesse di Bogliasco, che con 13 punti, hanno vinto per la prima volta, nella loro storia, questo trofeo tricolore, entrando nell’albo d’oro della manifestazione.
Dietro di loro, si sono classificate, le colleghe di Rapallo Nuoto e poi quelle del Plebiscito Padova. Dunque, ben due compagini liguri figurano sul podio. Prima e seconda. Il Rapallo sperava in un passo falso proprio del Bogliasco, in finale, per sperare di vincere la Coppa Italia per differenza reti, ma così non è stato ed in dodici minuti e mezzo, senza mollare di un centimetro, hanno cinto il collo con l’argento, segnando in tabellone, il risultato finale di 17 a 6, su l’Ekipe Orizzonte. Il bronzo è andato alle detentrici del trofeo 2015 ed il Plebiscito Padova ha gioito per questa importante medaglia.

Già campionesse italiane, nel torneo di categoria, le padovane hanno vinto 4 gare su 5, perdendo, con Rapallo Nuoto nella terza giornata. Nell’ultima partita con Città di Cosenza, lo score è stato quello di 12 a 7, registrando il miglior attacco della Final Six, con 49 reti messe a segno. il Rapallo, oltre alla medaglia d’argento, porta a casa anche il primato della classifica capocannoniere. In questo caso, è stata Silvia Avegno ad aggiudicarsi, il miglior punteggio di gol segnati, con 14 reti realizzate.
A fine manifestazione, è stato il consigliere federale, Giuseppe Marotta a premiare le squadre, sul podio e a portate i saluti del Presidente della Fin, Paolo Barelli, insieme agli arbitri, Saeli e Maggiolo.

Come indicato, dal comunicato diffuso dalla Federazione Italiana Nuoto, sono arrivati i complimenti, del Setterosa, impegnato in Grecia, per la Thetis Cup, che precede il torneo preolimpico in Olanda, dal 21 al 28 marzo. In questo caso, Teresa Frassinetti, grande campionessa della Nazionale Femminile di Pallanuoto, ha espresso, la sua gioia per la sua squadra di Bogliasco, che ha vinto il trofeo tricolore. Queste sono state le sue parole, riportate dal comunicato Fin: “Sono veramente orgogliosa della mia squadra e della mia società. Mario Sinatra – continua a dichiarare la Frassinetti – si conferma un grande allenatore. Questo è solo l’inizio”. E rivolgendosi alle neocampionesse della quinta edizione della Coppa Italia, conclude: “Forza ragazze, siete state bravissime”.
Foto A.Staccioli/Deepbluemedia.eu
Alessandra Giorgi

Più informazioni su