Seguici su

Cerca nel sito

Troppe le attività vittime di corti circuito

Alcune associazioni in aiuto delle giovani proprietarie della lavanderia andata a fuoco

Più informazioni su

Il Faro on line – “Come abbiamo letto nelle notizie di cronaca, il 9 marzo la lavanderia ‘Lavo e Asciugo’ di Malvina e Antonella, sita a Fiumicino in via del Muggine 1, e’ andata a fuoco durante la notte per un presunto corto circuito, partito da un impianto a norma installato nell’agosto del 2015. Ma c’e’ qualcosa cjhe non quadra con gli incendi. Nel 2015 a Fiumicino sono andati a fuoco numerosi esercizi commerciali, tra cui il chiosco Dadaumpa (17 Marzo 2015  durante una notte estremamente piovosa), il ristorante ‘Lo Spuntino’ di Fregene (5 giugno 2015), il mobilificio Mondo Convenienza al Market Da Vinci (11 settembre 2015, sempre a causa di un corto circuito partito dall’insegna), una sala giochi a Fregene (25 ottobre 2015).
Le associazioni promotrici ‘G.a.s.p.o.r.t asd Fiumicino’, ‘Aps Sportello Antiviolenza Atu(x)Tu Fiumicino’ e La ‘Filastrocca Fiumicino’ scendono in campo per organizzare una raccolta fondi per le due giovani proprietarie della lavanderia ‘Lavo e Asciugo’. – dichiarano Malvina e Antonella.

“Come Associazioni di Fiumicino impegnate nel sociale riteniamo ormai necessario rispondere in maniera civile a questo attacco al mondo del lavoro, ai lavoratori onesti, alle famiglie di questi lavoratori e lavoratrici che hanno visto distrutto in pochi istanti il frutto degli sforzi e dei sacrifici di una vita – hanno dichiarato – data la crisi perdurante, data la lungaggine delle inchieste e l’improbabile ottenimento di risarcimenti da parte delle assicurazioni, vogliamo organizzare una raccolta fondi al fine di rendere ulteriormente tangibile la solidarietà che amici e clienti hanno già dimostrato nei confronti di Malvina e Antonella. Ci auguriamo che questa iniziativa venga accolta dalla Società Civile della comunità di Fiumicino”.

“I danni finora accertati si attestano su circa 100.000 euro. Noi – conclude il comunicato – auspichiamo che venga raggiunto il traguardo di almeno 10.000 euro per questa prima raccolta fondi, immediatamente devoluti sul conto di Malvina e Antonella: Iban IT 78 I 08327 49631 000000003856 oppure recandosi direttamente sul posto domenica 13 marzo dalle 10,00 alle 17,00 in via del Muggine 1”.

Più informazioni su