Seguici su

Cerca nel sito

Alla Casa della Partecipazione, Scuola e Famiglie a confronto 

IC Maccarese, inziativa del Preside e del Consiglio d'Istituto. Affrontate una serie di problematiche legate alla funzionalità dei vari plessi

Più informazioni su

Il Faro on line – Non sempre si trovano dirigenti scolastici e Consigli d’Istituto che amino discutere ed aprirsi a critiche o suggerimenti da parte dei fruitori della scuola. Ma questo succede invece a Fiumicino e precisamente presso l’Istituto Comprensivo statale di Maccarese, che ingloba diverse scuole del territorio, alcune delle quali all’estrema periferia della nostra città. Ieri, presso la Casa della Partecipazione, ovvero al Castello di Maccarese, grazie alla ospitalità della Consulta cultura e scuola del Comune, si è tenuto un incontro tra il preside prof. Flavio Di Silvestre, un rappresentante dell’Amministrazione, il presidente del Consiglio d’Istituto, signora Adele Turbessi, ed un centinaio tra insegnanti, personale Ata e genitori.

Sono state affrontate una serie di problematiche legate alla funzionalità dei vari plessi: sicurezza dei ragazzi appena fuori le scuole, necessità di costruzione di nuove aule per l’infanzia, ottimizzazione delle linee urbane di trasporto, biblioteca Marchiafava, interventi di manutenzione, realizzazione parco giochi presso il plesso di S.Isidoro.
Numerosi gli interventi dei partecipanti, in particolare, il presidente dell’Associazione I Due Liocorni ha ricordato la necessità di modificare le linee di trasporto pubblico 7a ed 8 al fine di aumentarne le corse e collegare più celermente e meno saltuariamente le periferie sino alla stazione di Maccarese. Anche le linee Atac 025 e 030 potrebbero spostare i propri capolinea a Tragliata onde collegare di fatto la via Aurelia alla via Cassia Braccianese e di fatto alle linee regionali di trasporto.

Inoltre si sono presentati dei progetti per creare almeno un centro polivalente e polifunzionale onde offrire a tutti i ragazzi delle alternative culturali, ludiche e sportive nelle zone di Testa di Lepre, Tragliata, Tragliatella e Sant’Isidoro, laddove oltre alle scuole e alle chiese non vi è nulla che possa fungere da polo aggregativo o socializzante.
Alcuni insegnati e diversi genitori hanno chiesto un intervento più incisivo sulle manutenzioni di computer e lavagne elettroniche. Purtroppo i tagli operati nei bilanci e le difficoltà di reperire fondi anche coi contributi volontari dei genitori rendono sempre difficoltose le spese attinenti il buon funzionamento delle strutture.

Il prossimo incontro pubblico, sul tema dei Diritti dei bambini e dei ragazzi del nostro territorio, ci sarà sabato 19 marzo dalle 16,30 presso la palestra della scuola D’Angelo a Testa di Lepre.
Organizzato dal Garante dei Diritti dell’infanzia, Vincenzo Taurino, una figura istituzionale che pochi comuni italiani possiedono, è rivolto ad ascoltare i più giovani, i loro genitori e, quanti si occupano di minori, in particolare, alle associazioni e alle realtà del territorio che si spendono da anni per aumentare l’offerta formativa e per il tempo libero ai giovani.

P.P. 

Più informazioni su