Seguici su

Cerca nel sito

Psi: “L’anticorruzione rende nota la sua indagine sul Comune di Roma”

Assogna: "Siamo intenzionati a promuovere specifiche iniziative per denunciare l'ingiustizia che i residenti del Municipio X stanno subendo"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Ormai scopriamo ogni settimana la diffusa presenza di appalti illegali, di pagamenti di mazzette, di persistenti anomalie in spregio alle stesse norme a cui devono attenersi Dirigenti, Sindaci e Assessori del Comune di Roma. Questo crescendo di scandali aumentano la già notevole sfiducia dei cittadini-elettori sugli stessi Partiti e in particolare verso quelli che hanno “sgovernato in questi anni al Comune di Roma”. Si rende quasi impossibile poter credere che ci sia qualcuno in grado di raddrizzare una Amministrazione così compromessa in moltissimi Dipartimenti Comunali oggetto dell’indagine dell’Anticorruzione, che spiega chiaramente come ha funzionato la macchina del Campidoglio, indicando ben 18 tipi di violazioni diverse: ” procedure negoziate con proroghe sitematiche, affidamenti alle stesse Ditte anche di somme rilevanti, mancanza di pubblicazione dei lavori e assenza di controlli nella loro realizzazione, ecc.” – lo dichiara in una nota Gioacchino Assogna Segretario Psi del X Municipio.

“Vengono indicati – continua la nota – i vari Dipartimenti in cui più ricorrente vi è stata la violazione delle norme: “Politiche Sociali, Ambiente, Servizi Educativi, Infrastrutture e manutenzione delle strade, Innovazione Tecnologica, Atac e 1 Municipio”. Emerge la esclusione del X Municipio pur sciolto paradossalmente per “infiltrazione Mafiosa” con la conseguenza di negare il diritto ai cittadini-elettori di Ostia e dintorni di rinnovare i propri rappresentanti al Municipio a differenza degli altri Municipi del Comune di Roma. Rinnoviamo la necessità di rimuovere l’infamia di “Ostia Mafiosa” e di riconoscere il diritto al voto unitamente alla Elezione del nuovo Sindaco e dei Presidenti e Consiglieri dei Municipi”.

“Come Socialisti siamo intenzionato a promuovere specifiche iniziative per denunciare l’assurdità, i danni causati e l’ingiustizia che gli operatori, i lavoratori e i residenti del Municipio X stanno subendo, mentre il Pd insiste sulla “presenza della Mafia?” (scambiando le attività malavitose per Mafia), con le altre forze Politiche e Sociali in colpevole silenzio” – conclude Assogna.

Più informazioni su