Seguici su

Cerca nel sito

Il teatro “Andrea Costa” ospiterà l’incontro tra opposizione e maggioranza

Il Segretario (Psi): "La crisi è resa ancor più preoccupante dall'accentuarsi del divario tra Centro-Destra e Centro-Sinistra"

Più informazioni su

Il Faro on line – Venerdì 18 marzo alle ore 18.00 ad Osria Antica, presso la sala teatrale “Andrea Costa”, si discuterà dello stato di crisi sia del Centro-Destra che del Centro-Sinistra e dei suoi riflessi negativi sulla soluzione degli annosi problemi del nostro paese e di Roma in particolare.

“In questi giorni assistiamo alla crescente frantuamazione delle allenze del Centro-Destra, esplosa sulle candidature a Sindaco del Comune di Roma, ma destinata ad estendersi nel resto del paese e la posta in gioco non è sui provvedimenti più efficaci per amministrare meglio e dare soluzione ai gravi e molteplici problemi di Roma, bensì su chi comanderà e guiderà alle prossime elezioni politiche lo schieramento di Centro-Destra.
In buona sostanza marginalizzare Berlusconi e sostituirlo con la guida Leghista” – dichiara in una nota Gioacchino Assogna Segretario Psi del X Municipio .

“Nel Centro-Sinistra emerge con sempre maggiore forza l’arroganza padronale di Renzi – prosegue il comunicato – che ancora una volta rifiuta di ricostruire una coalizione di Centro-Sinistra ribadenso il premio alla Lista nel sistema elettorale previsto dall’Italicum, salvo chiedere di coalizzarzi dove è in grande difficoltà come a Roma, che vorrebbe per Giachetti il sostegno di Sel, dei Socialisti, de Verdi e dei gruppi Cattolici (Tabacci, Acli e Udc, con l’aggiunta di Verdini?).
Purtroppo la persistente denuncia di scandali nella gestione degli appalti nei diversi Dipartimenti del Comune di Roma, in base alla recente relazione di Cantone, accrescono la sfiducia dei cittadini e la allontanano dalla attenzione verso le proposte per poter risolvere i gravosi problemi di Roma, resi già difficili sia dalle scarse risorse di bilancio e sia dal livello di debiti accumulati che richiedono 30 anni per il loro azzeramento”.

“La politica è scesa troppo in basso per esercitare qualche funzione positiva ed essendo debole lascia il potere ai Gruppi potenti dell’economia e della finanza che operano secondo le proprie convenienze e non quelle della collettività e del bene comune.
Oltre alle divisioni del Pd assistiamo per Roma anche alle divergenze, in particolare dentro Sel, verso le candidature di Fassina e di Marino, che finiranno per presentarsi in modo separato. Come Socialisti non si è ancora sciolto il nodo di quale lista sarà presentata, se sarà sotto l’egida di Lista Civica oppure di Partito, stante la crescente frantuamazione e incapacità di portare a sintesi unitaria i vari pezzi dell’arcipelago Socialista.
Un vero e responsabile Gruppo Dirigente avrebbe dato priorità a tale problema e non accentuare le divisioni e il disimpegno di tanti militanti. Evidentemente pensano che bisogna toccare il fondo prima di poter ricominciare la risalita se essa sarà ancora possibile e non sia troppo tardi” – sottolinea Assogna.

“Alla riunione parteciperanno i Compagni di Risorgimento Socialista con i quali c’è un comune impegno per soluzioni di Sinistra con Cultura di Governo. Come sempre la riunione è aperta a tutti coloro che sono interessati ai problemi politici e amministrativi per un confronto concreto e positivo” – conclude il Segretario Psi.

Più informazioni su