Seguici su

Cerca nel sito

Italia Unica di Corrado Passera scende in campo per Calandrini Sindaco

La Coordinatrice comunale: "Il significato delle primarie è stato quello di capire quali siano stati i veri responsabili politici della crisi"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Italia Unica di Corrado Passera scende in campo per Calandrini Sindaco” – a dichiararlo in una nota congiunta, sono Sabrina Marangon, coordinatrice comunale e provinciale di Iu Latina, Valter Catoni, Coordinatore Regionale e Segretario Organizzativo Nazionale di Iu, Enrico Tiero Coordinatore Provinciale di Idea – Cuori Italiani e Nicola Calandrini, candidato sindaco per la nuova coalizione di centrodestra, un centrodestra moderno.

“Il significato politico delle primarie del 13/3 – dichiara la Marangon – è che anche l’elettore liberale e moderato, ha scelto l’auto-determinazione e l’autonomia, dimostrando di aver capito quali siano stati i veri responsabili politici della crisi del nostro Comune ed approvando la formazione di una nuova coalizionepiù vasta  nella quale trovino collocazione anche liberali, moderati e popolari, guidata da Calandrini candidato Sindaco”.

“Con Italia Unica Latina – prosegue Calandrini – siamo legati da una visione comune di Città ed abbiamo accolto positivamente, condividendole, le idee di “Programma Latina” già lanciato dalla Marangon nei giorni scorsi sia a mezzo stampa che sui social, in particolar modo per le  PO di genere, per lo  sviluppo della Città, dei Borghi e della marina, per le politiche economiche in favore dei giovani e sulla  trasparenza”.

“La preparazione e la serietà delle persone – interviene Tiero – così come la determinazione e la passione, sono caratteristiche fondamentali per  un duraturo lavoro di squadra e la nostra Città ha bisogno di persone che saldamente lavorano ad un progetto e obiettivi comuni nell’interesse dei cittadini, tutti. Abbiamo , quindi,  apprezzato molto la nomina della  Marangon  alla guida a  Latina e in Provincia di Italia Unica, con il quale ci unisce il progetto di costituire una rete civica nazionale:  un centrodestra moderno  ed avviato subito con IU Latina un percorso di condivisione di idee e progetti; quello di oggi è il frutto di un percorso  iniziato mesi fa”.

“Insieme –  continua  la Marangon – vogliamo rappresentare le istanze di tutti i cittadini, senza distinzione, anche dei delusi della politica e  di coloro che hanno rinunciato al voto. Vogliamo riportare questa Città a crescere, farla diventare la “Città globale del turismo, dell’arte e delle arti, dello sport, della cultura, una Città per i giovani”: una “Città che si vede e si vive”, senza fare voli pindarici o progetti faraonici, ma programmandone lo sviluppo, secondo una precisa idea e solo ed esclusivamente sulla base di concrete possibilità di reperire le fonti di finanziamento disponibili, creando indotto e nuova ricchezza.
Elementi questi che sappiamo esserealla base del programma che Nicola Calandrini ha prospettato alla Città e che condividiamo pienamente.
Del resto, per amministrare secondo la diligenza del buon padre di famiglia, occorre coniugare competenza, concretezza, esperienza, responsabilità, senso di abnegazione, amore per la propria “famiglia” e ritengo che questo connubio , in questa nuova coalizione di liberali e moderati,  sia presente e anche in maniera molto forte e che Nicola Calandrini sia la persona che, oggi, possa rappresentarlo al meglio.

“Siamo certi, e lo abbiamo potuto constatare nelle proposte di programma, che  la partecipazione alla coalizione di Italia Unica di Corrado Passera – prosegue Calandrini –  sia un valore aggiunto per tutta la coalizione, un contributo preziosissimo in questa fase di profondo rinnovamento che la Città ci ha chiesto e che 8742 elettori hanno sancito votando nelle primarie del centrodestra.
Abbiamo detto, più volte, che la nostra è un’idea ad includere, che vogliamo lavorare ad un programma condiviso con chiunque si riconosca in esso e che abbia alla base, non gli interessi dei singoli, ma quelli dell’intera collettività”.

“Italia Unica – prosegue Catoni – è soddisfatta del lavoro svolto dalla Marangon a Latina che ha contribuito alla formazione, anche a Latina,  di una coalizione per un moderno centrodestra autenticamente liberale e moderato”.

“La riscossa del Paese – conclude Catoni– riparte dalle Città e anche Latina può oggi esprimere una propria coalizione coniugando politica e civismo e mettere in campo capacità, competenze, merito e trasparenza”.

Più informazioni su