Seguici su

Cerca nel sito

Processione del Cristo Morto: effettuate modifiche alla viabilità

Verrà istituito il divieto temporaneo di sosta per consentire lo svolgimento dell'evento

Più informazioni su

Il Faro on line – Si comunica che in occasione della tradizionale processione del “Cristo Morto”, che interesserà varie vie e piazze della città, al fine di consentire il regolare svolgimento dell’evento in questione, gli utenti sono invitati a non lasciare i veicoli in sosta dalle ore 12:00 del 24 marzo 2016 alle ore 02:00 del 26 marzo 2016.

Le zone interessate comprendono Piazza Leandra; Via Piave; Via P. Manzi e dalle ore 13:00 fino a cessate esigenze del giorno 25 marzo 2016, in Via Trieste, tratto compreso tra via Giusti e via Stendhal; Via Stendhal; Largo Plebiscito, tratto compreso tra largo Cavour e corso Centocelle; Corso Centocelle, compresi stalli di sosta per veicoli a due ruote presenti all’intersezione con via Principe Umberto e via F. Guglielmi; Via Buonarroti, tratto compreso tra corso Centocelle e via Annovazzi; Via Annovazzi, tratto compreso tra via Buonarroti e viale Baccelli; Via San Vincenzo Strambi, tratto compreso tra viale Baccelli e via Bernini; Via Bernini, tratto compreso tra via Strambi e largo D’ardia; Largo D’Aria, tratto compreso tra via Bernini e corso Centocelle; Via Crispi, tratto compreso tra corso Centocelle e via Cialdi; Via Cialdi, tratto compreso tra via Crispi e via Battisti; Via Battisti, tratto compreso tra via Cialdi e via Toti; Piazza Fratti, carreggiata lato mare tratto compreso tra via Toti e via Oberdan; Via Oberdan; Via Zara, tratto compreso tra via Oberdan e largo Plebiscito.Si avverte che, in difetto, come da relativa ordinanza sindacale, i veicoli eventualmente lasciati in sosta verranno sanzionati e rimossi a norma di quanto previsto dalle vigenti norme del C.d.S.

Vista la rilevanza dell’evento che interesserà numerose vie e piazze, anche con deviazioni del traffico veicolare, si invitano i cittadini alla massima collaborazione limitando l’utilizzo dei veicoli specialmente nelle zone limitrofe al percorso del corteo religioso.

Più informazioni su