Seguici su

Cerca nel sito

Confcooperative scalda i motori

Il Presidente: "È un Consiglio rappresentativo di tutti i settori dall’agricoltura, pesca, sociale, turistico e creditizio"

Più informazioni su

Il Faro on line – Venerdì 18 marzo il Consiglio si è riunito dopo il rinnovo degli Organi del 4 marzo costituendo il Consiglio di Presidenza che affiancherà il Presidente Bellezza nella sfida dei prossimi anni e individuando i primi obiettivi del 2016. Il Consiglio di Presidenza vede la riconferma di Francesca Pierleoni alla carica di Vicepresidente Vicario con delega a completare l’iter relativa alla fusione delle confederazioni di Latina e Frosinone e la costruzione in Provincia dell’Alleanza delle Cooperative Italiane insieme a Lega Coop e Agci. Il secondo vicepresidente è Claudio Brinati con delega allo sviluppo del settore “primario” (agricoltura e pesca), completano il team di Presidenza Maurizio Manfrin Presidente della Cassa Rurale dell’Agro Pontino e Benedetto Di Fazio del settore agricolo.

“È un Consiglio coeso rappresentativo di tutti i settori dall’agricoltura e la pesca, al sociale, al turistico e al settore creditizio che vede ben due banche” – ha dichiarato il Presidente – un Consiglio che sicuramente saprà dare un impulso nuovo all’Organizzazione che si appresta a vivere un anno da protagonista coerente ai valori e ai principi che la cooperazione si è data.
Francesca Pierleoni con la sua pluriennale esperienza nel sociale, al suo secondo mandato come Vicepresidente Vicario, ha ringraziato per la fiducia ed ha assicurato Presidente e Consiglio che si impegnerà perché la fusione con Frosinone e la costruzione sul territorio provinciale dell’Alleanza delle cooperative con Lega Coop e Agc si realizzi entro l’anno, consapevole che sia la fusione con Frosinone e L’Alleanza con Lega Coop e Agci non saranno una sintesi dell’esistente ma un nuovo progetto volto a rafforzare le cooperative e renderle competitive in Italia e all’estero”.

“Lavorerò perché, con il supporto di tutti – conclude Pierleoni – le nostre cooperative trovino nell’Organizzazione un punto di riferimento certo in grado di incoraggiarle e sostenerle affinché crescendo diventino protagoniste del cambiamento economico e sociale del territorio di riferimento. A tal fine rafforzeremo la comunicazione e metteremo a disposizione delle associate e di chi voglia costituire una Cooperativa, una serie di servizi innovativi che sappiano valorizzare le loro potenzialità e far crescere la loro efficienza”.
Al termine della riunione il Consiglio ha approvato l’adesione al costituendo Gal Monti Lepini che avrà come tema conduttore lo Sviluppo Sostenibile.
La Pierleoni nell’illustrare al Consiglio la portata dell’adesione al Gal, ha ribadito l’utilità dell’aggregazione su progetti definiti in territori connotati dalle medesime culture ed esigenze di sviluppo.

Più informazioni su