Seguici su

Cerca nel sito

Il Pd e la sfida della “Città che cambia”

Il Sindaco: "Questa Amministrazione deve e vuole investire in progetti che diano una svolta per il miglioramento sostanziale della citta'"

Più informazioni su

Il Faro on line – Mercoledì 23 marzo al Best Western Airport Hotel si è tenuto il convegno pubblico organizzato dal Partito Democratico di Fiumicino, per fare il punto sulle grandi opere messe in campo dall’Amministrazione guidata da Esterino Montino. Al tavolo anche l’Assessore Ezio Di Genesio Pagliuca. “La partecipazione dei cittadini è stata importante sia in termini di qualità, vista lapresenza attiva di imprenditori, associazioni e di comitati del territorio che hanno voluto dare il loro contributo attraverso interventi che hanno fornito un ulteriore stimolo alla realizzazione delle opere che saranno patrimonio della città e magistralmente descritte durante i lavori, che in quelli delle numerose presenze in sala, tanta e tanta gente comune incollata alla sedia fino alla fine del convegno” – commenta soddisfatto il Segretario del Pd di Fiumicino Stefano Calcaterra “ – a dimostrazione del fatto che il nostro territorio, i cittadini e le imprese sono pronte alla sfida per il cambiamento, dando a Fiumicino finalmente i connotati di una città, importante come essa merita e necessita di essere, sia dal punto di vista urbanistico, che da quello socio economico.

”Tema decisivo per il Pd di Fiumicino che vuole essere parte attiva sul territorio con ilsuo gruppo dirigente e che attraverso iniziative come questa vuole spiegare alla città il cambiamento.
Grande interesse hanno stimolato nella platea, gli interventi dell’Assessore alla pianificazione del territorio Di Genesio Pagliuca e del dirigente della stessa area ing. Massimo Guidi e del dirigente area lavori pubblici dott. Alessandro Di Silvestre che, attraverso le slide dei progetti, un filmato eseguito da un drone sull’immensa distesa del Comune (il secondo comune del Lazio, per estensione, dopo Roma) hanno saputo narrare con immagini, planimetrie e contenuti tecnici una idea di “città che ci piace” e che si proietta verso il futuro con progetti realizzabili sia a breve che a medio e lungo termine, che andrà dalla realizzazione dell’Auditorium, al sottopasso del ponte 2giugno, dal ponte della scafa ai grandi snodi sull’Aurelia e sull’asse Roma-Fiumicino da e per Parco Leonardo, dal protocollo d’intesa con Regione Lazio-Comune di Fiumicino e Anas al nuovo Tpl.

Il Sindaco di Fiumicino Esterino Montino, durante le conclusioni del convegno, oltre a far vedere e spiegare la visione completa e nuova della città che verrà, ha ribadito che questa Amministrazione deve e vuole investire in progetti che diano una svolta per il miglioramento sostanziale della città, per cambiarla, per dargli una vera e propria identità culturale e sociale e che questi primi cinque anni, non saranno sufficienti per realizzarli tutti, ma sicuramente per metterli in condizione di essere realizzati sicuramente si.

Chiunque sia poi ad amministrarla dovrà partire necessariamente dal prezioso lavoro svolto in questi anni. Non più una costola di Roma, non più una circoscrizione periferica e dimenticata, ma un territorio di carattere, più sicuro, più aperto e ben definito e maturo per affrontare le sfide del futuro per essere pronti alla velocità della vita con la quale questo tempo ci ha ormai abituato, per dare opportunità a tutti.

Conclude il Segretario Calcaterra: “voglio ringraziare il Sindaco, il mio partito, la segreteria e l’organizzazione per la realizzazione di questo convegno tematico a cui ne succederanno degli altri, fra i quali “La città, i servizi per il sociale” e “La città, ora ecosostenibile”, che ci porteranno alla conferenza programmatica che faremo prima dell’estate”.

Il Partito Democratico ringrazia tutti i partecipanti all’assemblea e dà appuntamento alla cittadinanza alle prossime iniziative”. Segretario del PD di Fiumicino Stefano Calcaterra.

Più informazioni su