Seguici su

Cerca nel sito

A spasso con la pistola…giocattolo: tensione in aeroporto

In mattinata paura per un bagaglio abbandonato al parcheggio, poi uno squilibrato lungo il perimetro con un'arma giocattolo

Più informazioni su

Il Faro on line – Ancora tensione in aeroporto, ancora un allarme. Ieri mattina un uomo è stato fermato dalla polizia mentre stava passeggiando intorno alle 8 con una pistola giocattolo in mano lungo il perimetro aeroportuale esterno di Fiumicino. A notare l’uomo, all’altezza di Coccia di Morto, e a dare l’allarme, sono stati operatori addetti al controllo del presidio aeroportuale coordinati dalla sala operativa della Polaria. Sul posto sono subito intervenute auto della Polizia di Frontiera e del vicino Commissariato di Fiumicino.

L’uomo, di cittadinanza ungherese è stato condotto presso il Commissariato di Ostia. A quel punto si è capito trattarsi di un elemento già noto alle forze dell’ordine, senza fissa dimora e con problemi psichici. Ma la mattinata ha prodotto un altro allarme in aeroporto, per una valigia abbandonata sopra un carrello nei pressi dell’area dedicata al parcheggio dei pullman del Terminal 3. Il dispositivo di sicurezza attuato dalle forze dell’ordine è scattato poco prima delle 11. Sul posto sono immediatamente intervenuti artificieri della Polizia e mezzi dei Vigili del Fuoco. L’area è stata temporaneamente interdetta al transito. Il bagaglio, risultato poi contenere solo indumenti personali, è stato quindi aperto dagli artificieri con un cannoncino capace di sparare acqua ad alta pressione.

Terminato l’allarme, l’area è stata quindi riaperta al traffico. Il livello di allerta resta comunque al massimo livello, in particolare per il giorno di Pasqua. Appena l’altroieri i carabinieri della Compagnia Aeroporti di Roma hanno arrestato per possesso di documento contraffatto valido per l’espatrio un 32enne pregiudicato residente a Ostia. Il giovane, utilizzando una carta di identità intestata a un’altra persona sulla quale aveva apposto la propria foto, superati i controlli di sicurezza, si stava dirigendo verso il molo D per imbarcarsi su un volo per Barcellona quando è stato fermato da una pattuglia dei carabinieri impegnata nel dispositivo di sicurezza aeroportuale.

Più informazioni su