Seguici su

Cerca nel sito

Sinistra Italiana: “La vandalizzazione del monumento a Pasolini? Un atto vile”

Il Partito: "L'abbandono politico ha aperto la porta ad operazioni di cementificazione e a simboliche azioni vandaliche"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Pasolini era un poeta ed un intellettuale profetico. Ha tentato di insegnare a tutta l’Italia una lezione preziosa, quella di guardare avanti. Dobbiamo impedire che il suo insegnamento, quanto mai utile ed attuale per la politica, venga rottamato o peggio infangato. Sinistra Italiana attraverso le parole del candidato a sindaco di Roma Capitale Stefano Fassina ed al Sen. Massimo Cervellini eleva la sua condanna contro i “poveri” delinquenti che hanno sfogato rabbie e frustrazioni, ispirati da intolleranza fascista, contro la memoria di un grande italiano danneggiando l’opera dell’artista Rosati. Memori dell’insegnamento di Pasolini constatiamo inoltre l’abbassamento delle difese politiche e culturali di questo territorio” – dichiara Sinistra Italiana del X Municipio.

“La progressiva chiusura delle sedi dei partiti antifascisti ed il commissariamento della istituzione locale hanno creato un vuoto in cui si inseriscono forze di matrice fascista ed operazioni speculatorie di ogni natura – prosegue il comunicato – L’atto vandalico contro il monumento di Pasolini è preceduto da operazioni di speculazioni edilizia e di aggressione all’ambiente come gli ecomostri di esselunga, a ridosso di Castel Porziano, quello di via di Castel Fusano e l’aggressione al Parco della Madonnetta”.

“L’abbandono politico ha aperto la porta ad operazioni di cementificazione e a simboliche azioni vandaliche come quella contro la memoria di Pasolini. Ribadiamo: Sinistra italiana c’è ed è pronta a contrastare senza e senza ma le aggressioni all’ambiente nel X municipio, a denunciare le barbare azioni neofasciste, ed invita le forze antifasciste ad unirsi nella tutela della democrazia ed a difesa della cultura e della libertà” – conclude il Partito.

Più informazioni su