Seguici su

Cerca nel sito

Presentata la prima lista a sostegno di Calandrini

Parte dal cuore e dalla storia della comunita' la sfida per conquistare il Comune

Più informazioni su

Il Faro on line – Presentata a Latina scalo la prima lista elettorale a sostegno della candidatura di Nicola Calandrini. A fare gli  onori di casa i due coordinatori Gildo Di Lorenzo e Giulio Gubbioli che hanno introdotto il simbolo e i 32 candidati a consigliere comunale di “Latina Scalo Protagonista”.”Una lista nata sul territorio e dal territorio – ha commentato Di Lorenzo – che ha come simbolo la stazione ferroviaria di Latina Scalo ed alla quale hanno aderito uomini  e donne, in grandissima parte giovani, che hanno deciso di candidarsi a sostegno di Nicola Calandrini per due ordini di motivi. Il primo è che Latina Scalo ha preso atto delle sue potenzialità e vuole assumere l’onere e l ‘onore di volersi porre alla guida della città esprimendo il candidato a sindaco. Abbiamo finalmente preso coscienza di non essere una appendice, ma parte fondante e fondamentale della città, e per questo vogliamo vivere questa campagna elettorale da protagonisti, proprio come recita il nostro slogan”. 

“Seconda cosa il lavoro svolto da Calandrini in questi ultimi dieci anni che hanno rivoluzionato Latina Scalo, facendole recuperare i decenni di abbandono amministrativo a che aveva dovuto subire, portando sul territorio importanti opere pubbliche: penso al Parco don Vincenzo Faustinella, al restauro dell’ex cinema Enal e della casa cantoniera di Via Gloria, al piazzale dell’Ambrosia, all’ampliamento della scuola elementare e gli interventi nelle altre scuole, la ristrutturazione e potenziamento del Poliambulatorio, i marciapiedi di via Carrara, la costruzione di Via delle Camelie che ha tolto il residence Azalea dall’isolamento e le tante, tantissime opere che non basterebbe una serata ad elencare”.

Nel ringraziare i presenti per l’invito a presenziare alla riunione, Calandrini ha ricordato come “Latina Scalo rappresenti, da sempre, la porta di accesso alla nostra Città, sia la naturale cerniera tra la pianura ed i monti Lepini e rappresenti la storia economica di Latina perchè qui sono nate le prime fabbriche e qui si è sviluppato un polo industriale di tutto rispetto. E la stazione ferroviaria, che voi avete usato come simbolo della vostra lista, spiega bene ” l’essenza” di Latina Scalo, la sua storia di apertura, integrazione e accoglienza verso chiunque sia venuto qui a lavorare e contribuire allo sviluppo del territorio”.

“Aeroporto, stazione ferroviaria, aziende multinazionali tutti simboli di movimento, di apertura al mondo, di una comunità che vuole crescere ed ècapace di rinnovare nuove sfide: la stessa politica che vogliamo portare in comune, candidandoci a guidare la Città.Tantissime cose sono state fatte, molto rimane da fare sul territorio, dobbiamo farlo lavorando insieme, da protagonisti”  – ha concluso Calandrini.

Più informazioni su