Seguici su

Cerca nel sito

Dipendenti dell’Igiene Urbana, in Comune per gli stipendi

La società non pagherà gli stipendi fino a quando non verrà risolto il contenzioso di quattro milioni di euro tra Comune ed azienda

Più informazioni su

Il Faro on line – Dipendenti dell’Igiene Urbana, società concessionaria comunale per la raccolta dei rifiuti per il porta a porta si recano in comune per reclamare in quanto la ditta non gli paga gli stipendi. A riceverli con i vertici dei sindacati di categoria, il vice sindaco Fabrizio Cremonini e il comandante la locale tenenza con due militi al seguito per evitare che qualcuno risentito che ancora non riceve lo stipendio di febbraio potesse fare comportarsi incivilmente.
La riunione, invece, è stata serena gli operai hanno rappresentato tutto il loro disappunto per quanto accade ormai da quando questa società si è aggiudicata il lavoro. Gli stessi operai hanno spiegato che il mancato pagamento non certo favorisce il buon esito delle operazioni di raccolta rifiuti in quanto svolgeranno esclusivamente le sei ore lavorative previste e null’altro.

La riunione è quindi terminata pacificamente e quanto sciorinato al vicesindaco è stato riassunto da un delegato sindacale interno che ha racchiuso tutti i discorsi in uno soltanto dicendo: “La società ha detto che fino a quando non verrà risolto il contenzioso di quattro milioni di euro tra comune ed azienda loro non pagheranno gli stipendi”.

Infatti c’è una controversia che ha già scaturito atti giudiziaria in quanto la società dice che avanza quattro milioni di euro, mentre il comune ritiene di non doverglieli dare se non qualche irrisorio euro. Per sopperire al malcontento degli operai assunti in pianta stabile la concessionaria si sta servendo anche di personale preso dalle agenzie interinali.    

Più informazioni su