Seguici su

Cerca nel sito

“Cibo e Archeologia”

Una settimana interculturale che vedrà protagonisti 8 studenti provenienti da tutto il mondo

Più informazioni su

Il Faro on line – Tutto è pronto per dare inizio alla settimana interculturale dal titolo “Cibo e Archeologia”, organizzata dai volontari di Intercultura di Civitavecchia, dal 10 al 17 aprile, nella zona tra Fiumicino e Cerveteri, e che vedrà protagonisti 8 studenti provenienti da tutto il mondo, accolti da settembre in altre città italiane. Si tratta di: Pieter, tedesco e Veronique, canadese, accolti ad Irsina,  Laura, boliviana, accolta a Gorizia, Anna, giapponese, accolta a Bergamo, Maudme, thailandese, accolta ad Arese, Cameron, statunitense, accolta a Mantova, Pedro, brasiliano, accolto a Catania e Elki, hongkonghese, accolto a Venezia. 

Questi giovani studenti avranno una settimana ricca di impegni fra gite a Roma, alla Città del Vaticano e alla Basilica di San Pietro, visite alle attrazioni locali, come al Castello di Torrimpietra e alla sua storica cantina, aperitivo archeologico sotterraneo, alla Necropoli di Cerveteri, agli scavi di Santa Marinella, lezioni con i loro coetanei presso l’ISS “De Bagnac” di Ladispoli per confrontarsi sui temi relativi all’educazione al cosmopolitismo ma anche su tradizione e cultura culinaria legate al territorio circostante e alla sua storia e presso la Scuola Madia “Albertini” di Torrimpietra per far scoprire ai più giovani,  favole, leggende e filastrocche dal mondo all’insegna del divertimento e della condivisione di tradizioni e cultura. 

Giovedì 14 aprile, ore 9.00, il Vicesindaco, Giuseppe Zito, l’Assessore allo Sviluppo Sostenibile del Territorio, Lorenzo Croci e l’Assessore alle Politiche Culturali e Sportive, Francesca Pulcini del Comune di Cerveteri incontreranno, presso l’Aula della Giunta del Comune, questa “delegazione del mondo” per dare loro il benvenuto nel nostro territorio. Insomma, sarà una settimana impegnativa per tutti- ragazzi, volontari e famiglie- ma all’insegna della scoperta e del divertimento. Un programma nel programma che ha come obiettivo non solo far scoprire ai ragazzi ospitati una nuova parte della realtà italiana ma anche quello di far conoscere Intercultura sul territorio a studenti e famiglie interessate ad aprirsi al mondo. 

Questa settimana di didattica interculturale darà il via alla nuova campagna di accoglienza anche su tutto il litorale di Roma Nord. Infatti i volontari locali sono anche quest’anno alla ricerca di famiglie che accettino la sfida di accogliere il mondo in casa e imparare dalle diversità culturali anche senza spostarsi da casa.

Per avere più informazioni su Intercultura o sulle attività del Centro locale di Lecce è possibile consultare il sito www.intercultura.it oppure contattare Rossella Carissimi, volontaria del Centro locale di Civitavecchia, al numero 339 2636515 oppure, Cristiana Tombesi, volontaria del Centro locale di Civitavecchia, al numero 393 9624618 o scrivendo a intercultura.civitavecchia@gmail.com.

Più informazioni su