Seguici su

Cerca nel sito

Mondiali di Marcia a Roma, la manifestazione è stata presentata al Coni

Il grande evento romano ospiterà 56 paesi e sarà incorniciato da tantissime iniziative di promozione

Più informazioni su

Il Faro on line – E’ cominciata con la magia della grande Olimpiade, la conferenza stampa di presentazione dei Mondiali di Marcia a squadre, che si terranno a Roma, il 7 e l’8 maggio, nel cuore della città di eterna. E quel cuore, ancora una volta, ha battuto, mentre scorrevano le immagini, in video, della gara olimpica di marcia, in occasione di Roma 1960. 

Anche la vittoria di Maurizio Damiliano è apparsa nei filmati. Era il 1987 allora e Roma ospitava un evento internazionale di marcia. Lui vinse il titolo. Il primo dei due, che lo incoronarono re della 20 km maschile, mondiale. Anch’esso, presente, tra le autorità sportive e militari, alla conferenza del 7 aprile, al Salone d’Onore del Coni, come responsabile tecnico della competizione. Alla presentazione, sono intervenuti anche, il Presidente del Coni, Giovanni Malagò, il Segretario del Comitato Olimpico Italiano, Roberto Fabbricini, il Presidente della Fidal, Alfio Giomi e il Direttore Tecnico della Nazionale Italiana di Atletica Leggera, Massimo Magnani. Concordi, tutti insieme, nel concludere che questi Mondiali, saranno una grande forza per la candidatura olimpica di Roma 2024.

Dopo 29 anni, la marcia mondiale tornerà dunque, a calcare le vie del centro di Roma, passando per l’arco di Costantino e battendo il suo tacco e punta, in via dei Fori Imperiali. Un’atmosfera olimpica, quindi, ed il sogno di tutti i tifosi dell’atletica nazionale, potrà avverarsi, ammirando i beniamini, sotto al cielo italiano. 
Inizialmente, la IAAF aveva assegnato l’evento, alla cittadina di Cheboksary. Tuttavia, dopo la squalifica per doping, della Federazione Russa, la stessa IAAF ha scelto Roma, su altre città candidate, tra le quali Kiev e Monterrey. 

Una dura lotta, quella che l’Italia ha imbracciato ed alla fine, Roma ha vinto. Ed i prossimi  7 e 8 maggio, ospiterà un grande appuntamento sportivo: “Abbiamo dato prova, di saper gestire questi eventi – ha detto Malagò, durante il suo intervento, in conferenza, continuando – tutto quello che noi organizziamo fa curriculum, per la candidatura”. Questo della marcia, come Malagò ha dichiarato, aprendo il suo intervento, è un appuntamento voluto fortissimamente, sia dalla Fidal che dal Comitato Promotore di Roma 2024: “Avevamo una fitta concorrenza – ha proseguito – e questi  Mondiali sono preziosi. Sia per i nostri atleti, che per la grande storia della Fidal. Essi potranno staccare, gli ultimi biglietti per Rio”.

Mancano solo pochi posti, per completare la spedizione azzurra, che parteciperà ai Giochi brasiliani. E gli atleti della marcia, potranno ottenere il pass, proprio qui a Roma, dove le Olimpiadi sono molto desiderate. 
Anche Alfio Giomi ha sottolineato, l’importanza di questa competizione: “La riportiamo in Italia, dopo tanti anni. Speriamo di fare bene. Roma è la sede adeguata e consona per ospitare la marcia – facendo riferimento alla Federazione Internazionale, ha aggiunto – la IAAF in ogni occasione, ci ha ringraziato”. Un momento di nostalgia, è poi apparso nelle sue parole: “La gara femminile sarà dedicata ad Annarita Sidoti – e mentre i presenti in sala, sottolineavano questo aspetto, con i loro applausi calorosi, in ricordo della campionessa scomparsa, lo scorso anno, la prima figura della Fidal ha continuato – sarà ricordata prima della premiazione finale. La medaglia d’oro è a lei, ispirata”.

Maurizio Damiliano ha sottolineato, l’aspetto tecnico: “Il Comitato Organizzatore sta facendo un grande lavoro, in una città complicata come Roma – ha detto, proseguendo – ci sarà un percorso competitivo, all’interno del cuore della città”.
Il Direttore Tecnico, Massimo Magnani ha voluto parlare dei suoi atleti. Quelli che parteciperanno al Mondiale di Marcia, a squadre: “E’ un grande team. Arriverà ben preparato. Formato da giovani e da atleti che hanno maturato, già, una certa esperienza”.

Saranno 5, le gare in programma. Ciascuna di esse, decreterà il verdetto della classifica per squadra. Sabato 7, si svolgeranno quelle della 10 km, nella categoria junior, maschile e femminile, insieme a quelle della 20. Sempre per le stesse categorie. Domenica 8, i Mondiali romani, si chiuderanno con la grande marcia dei 50. Ed i senior daranno il massimo per vincere il prestigioso oro, per Rio. 

E’ stato già reso noto, il primo elenco degli azzurri che scenderanno in strada, nel tacco e punta mondiale. Tra di essi, Eleonora Giorgi ed Elisa Rigaudo, daranno battaglia per la 20 km femminile, mentre Giorgio Rubino e Francesco Fortunato, lo faranno, per la categoria maschile. Nella 50, dell’8 maggio, sarà la volta, di Marco De Luca, Matteo Giupponi, Teodorico Caporaso e Federico Tontodonati.
La magia di Roma attende la marcia mondiale e quella a squadre, sarà uno spettacolo, nella grande storia millenaria, della città eterna.

Alessandra Giorgi

Più informazioni su