Seguici su

Cerca nel sito

U18: La Remedica Bull è campione regionale

Il presidente Massimiliano Di Maria: "Sono molto contento, questo risultato va a coronare l’ottimo lavoro svolto dalla società

Più informazioni su

Il Faro on line – “Siamo noi, siamo noi, le campionesse regionali siamo noi”. Con questo coro le biancoverdi salutano il pubblico della Don Milani e brindano al titolo. È questo il dolce epilogo della finalissima regionale Under 18 che si è svolta giovedì sera e che ha messo una di fronte all’altra le due squadre principi della categoria. Alla fine, a conquistare il titolo di regina, è stata la Redimedica Bull Basket Latina, con le giovani atlete allenate da Alessandro Carlaccini che si sono imposte sulle coetanee della Pallacanestro Ants Viterbo con il risultato di 57-46.Al di là di quanto possa dire il finale, il match è sempre stato molto equilibrato, con le squadre bravissime a darsi battaglia e a rendere la gara sempre particolarmente emozionante e adrenalinica.

Pronti via e arriva subito la tripla di Fusari. Viterbo, però, è pimpante e pronta a giocarsela su ogni pallone ed il primo quarto – che vede le due squadre alternarsi al comando della gara – si chiude 15-14. Nel secondo parziale la Bull prova a mettere le ali e vola sul +4, poi la bomba termina due volte sul ferro. Viterbo piazza un break di 5-0 e Latina si ritrova dal possibile +7 al -1. Le biancoverdi comunque non si perdono d’animo e all’intervallo lungo sono sul +2 (26-24).Al rientro dagli spogliatoi parte meglio la Redimedica Latina, che arriva anche sul +8 grazie ai preziosi canestri di Chrysanthidou, dominatrice sotto le planche: sembra l’allungo decisivo ma l’Ants Viterbo, con caparbietà, ricuce anche questo strappo. Al 30’ le due squadre sono separate di appena 4 punti, ma con Latina sempre avanti.Il finale si decide in volata. Ad inizio ultimo quarto la Bull scappa ancora con Vella e Kolar.

È l’allungo giusto, visto che nel finale i disperati tentativi ospiti di rientrare in partita vengono spenti dal sangue freddo e dalla mano “rovente” di Federica Pompei, che realizza con precisione chirurgica tutti i tiri liberi consessi regalandosi (per il suo compleanno) la palma di miglior realizzatrice della finale, e portando Latina un titolo storico.“Una grandissima vittoria di squadra – commenta coach Alessandro Carlaccini – le ragazze hanno dimostrato di avere carattere da vendere e quando ci sono grinta, determinazione e voglia non si può non raggiungere simili risultati. Sono davvero contento per loro, se lo meritano questo traguardo anche per come hanno lavorato nel corso della stagione. Il duro lavoro svolto sta dando i suoi frutti”.

“Sono molto contento – commenta il presidente Massimiliano Di Maria – questo risultato va a coronare l’ottimo lavoro svolto dalla società con il settore giovanile negli ultimi anni. Le ragazze sono state bravissime e hanno mostrato di sapersi rialzare di fronte alle difficoltà e di superare momenti delicati. Il nostro sogno non finisce qui: abbiamo ottenuto il pass per l’Interzona dove andremo a confrontarci con tutte le migliori squadre a livello nazionale e vogliamo provare a dire la nostra”.Il titolo regionale vale infatti l’accesso diretto alle finali Interzona, che si svolgeranno a fine aprile. Le avversarie del girone usciranno dagli spareggi delle prossime settimane. Vincere il girone significherebbe volare alle finali nazionali.

Più informazioni su