Seguici su

Cerca nel sito

Musikmesse: Electro&Recording, Classica&Jazz, Rock&Pop si sintonizzano a Francoforte

Dal 7 al 10 aprile in scena una tra le più importanti fiere per la presentazione di prodotti e strumenti musicali

Più informazioni su

Il Faro on line – Fiera tra le più importanti a livello mondiale per la presentazione di nuovi prodotti e strumenti musicali, dopo aver subito i colpi della crisi generale che ha coinvolto il settore, con la nuova edizione 2016, in scena alla Messe di Francoforte dal 7 al 10 aprile 2016, tenta la carta del cambiamento.

Il visitatore, addetto ai lavori o semplice appassionato, percepisce alcune novità sin dall’ingresso nell’immenso Polo Fieristico, per l’occasione stravolto nella disposizione delle proprie aree espositive: la ProLight + Sound, nata ormai anni fa come evento nell’evento, con le proprie tecnologie e servizi per l’allestimento di spettacoli, nel tempo ha dimostrato di saper crescere attirando nuovi visitatori e tecnici, al punto che il suo mercato risulta essere in ascesa. Questi dati hanno convinto i responsabili del Polo Fieristico a “promuoverla”, assegnando per l’esposizione attuale il settore centrale del Polo, da sempre il più ambito, con annessi spazi e palchi da dedicare ai grandi eventi.

Al Musikmesse, vittima di un leggero ma sintomatico calo delle presenze nelle ultime edizioni, è stata assegnata l’ala più esterna della Fiera come luogo per esporre i propri brand, con gli ormai storici padiglioni 8, 9 e 11.

La ricerca di novità per assecondare e stimolare mercato e visitatori per la verità era emersa sin dalla scorsa edizione, con l’apertura al pubblico anche nel giorno di sabato. Con la stessa filosofia infatti sono stati riorganizzati anche i giorni di ingresso: la ProLight + Sound, da martedì a domenica e il Musikmesse a partire dal giovedì, attenuando in questo modo la rischiosa contemporaneità dei due eventi dal punto di vista delle presenze. Sparisce l’esposizione degli strumenti per tipologia nei vari padiglioni, a favore della creazione di tre grandi aree tematiche: Electro Meets Recording, Classica Meets Jazz, Rock Meets Pop. Il tentativo, seppur lodevole, genera alcuni dubbi sulla compatibilità di alcune associazioni: l’area Musik4Kids dedicata ai bambini, ad esempio, nelle passate edizioni aveva un padiglione specifico. L’edizione 2016 prevede la coabitazione dei bimbi con la chiassosa area espositiva dei DJ, relativa strumentazione e pubblico. Stesso caso per i “riservati” strumenti classici, spesso contigui a roboanti strumenti elettronici.

Seppur con i dubbi del caso però, Francoforte conferma di essere polo attrattivo per migliaia di amanti e addetti ai lavori nell’ambito musicale, audio e video: music software, music production, DJ, edizioni musicali, strumenti musicali e altro, la rendono da 25 anni ormai, una delle più grandi aree a livello internazionale. Con il Musikmesse Festival inoltre la città vivrà la musica anche dopo la chiusura giornaliera della Fiera. Il programma prevede infatti concerti, live session, attività musicali spot in oltre 20 location cittadine. Musica elettronica, classica, jazz, danza faranno compagnia a un pubblico sempre più vorace di note indipendentemente dai generi proposti.

Giuseppe Antonio Russo 

Più informazioni su