Seguici su

Cerca nel sito

Renzi su Fiumicino: “L’aeroporto, opera strategica”

Il Premier: "Le opere pubbliche su cui stiamo lavorando sono la nostra cifra costitutiva"

Più informazioni su

Il Faro on line – “L’Italia deve ripartire sbloccando le opere pubbliche e private: compito del nostro governo è finalmente far accadere le cose, le infrastrutture sono il simbolo di questa partenza ma le infrastrutture non sono più solo quelle tradizionali. Va benissimo mettere a posto scuole e strade, ripulire Bagnoli con la più grande opera di risanamento ambientale fatta in Italia (mi dicono in Europa). Ma accanto a questo bisogna immaginare l’Italia dei prossimi venti anni, dei prossimi trent’anni”.
A parlare è il premier Renzi, che fa esplicito riferimento a Fiumicino. “Le opere pubbliche su cui stiamo lavorando, pubbliche e private, sono la nostra cifra costitutiva. Il governo è qui per realizzare le opere che per anni non si sono fatte”.

“Vengo da una importante visita a Napoli: l’idea di sbloccare Bagnoli è semplicemente straordinaria. Ma Bagnoli è solo un esempio: vale per tutte le grandi opere strategiche, le scuole, le grandi opere come la Salerno-Reggio Calabria e l’aeroporto di Venezia che arriverà in parallelo all’aeroporto di Fiumicino a Roma.

Il compito istituzionale di chi sta da questa parte del tavolo è fare le cose. E questo unisce tutti. Non a caso se c’è una misura che nella legge di stabilità è stata approvata da tutti, qualunque sia il colore politico, è lo sblocco del patto di stabilità per i Comuni perché così almeno possono fare un po’ di opere”, ha sottolineato infine Matteo Renzi.

Più informazioni su