Seguici su

Cerca nel sito

Sanità, Aurigemma: “Zingaretti venga in Commissione”

Fi: "Appare evidente la mancanza di organizzazione e programmazione da parte dell’Amministrazione regionale"

Più informazioni su

Il Faro on line – “Mentre Zingaretti continua con la sua tournee di annunci, inaugurazioni varie e passerelle, anche oggi apprendiamo di disagi e disservizi della sanità. Stavolta, sulla stampa viene riportata la chiusura dell’attività notturna di chirurgia pediatrica del San Camillo per i bambini di età inferiore ai tre anni (a causa della carenza cronica degli anestesisti) e vengono evidenziate le numerose criticità, a causa del sovraffollamento e delle file interminabili, che incontrano i cittadini che si recano al poliambulatorio di Ostia per rinnovare l’esenzione dal ticket.

Giorno dopo giorno appare evidente la mancanza di organizzazione e programmazione da parte dell’amministrazione regionale. Adesso, le criticità sono diventate una costante  e tutto ciò è davvero preoccupante. Il governatore continua a immaginare una realtà della sanità che non esiste, mentre la quotidianità vissuta dai cittadini è tutt’altra, fatta di liste d’attesa bibliche, attese di ore e ore nei corridoi dei pronto soccorso, cronica mancanza di personale.
Perdipiù, a parte le tante parole di Zingaretti, il Lazio non uscirà dal commissariamento prima del 2018. Tra l’altro, gli episodi odierni si aggiungono a quelli dei giorni precedenti, dove sempre più frequentemente queste notizie riempiono le pagine della cronaca locale e sono oggetto dei servizi di trasmissioni televisive.

A questo punto, visto che la misura è colma, è necessario che il Presidente nonché commissario ad acta venga in commissione per spiegarci come intende proseguire al fine di risolvere queste problematiche, sempre che ne sia in grado, che vengono pagate solo ed esclusivamente da cittadini e personale” – Lo dichiara il Capogruppo di Forza Italia della regione Lazio e vice presidente della Commissione Salute Antonello Aurigemma.

Più informazioni su