Seguici su

Cerca nel sito

Ostiamare in festa! 

Catese stende il Rieti, i biancoviola blindano la salvezza

Più informazioni su

Il Faro on line – La salvezza e’ ora realta’, l’ Ostiamare abbatte il Rieti con la firma di Catese al 34′ della ripresa dopo aver fatto fuori Trastevere domenica scorsa e Grosseto due settimane fa, sempre all’ Anco Marzio e con la terza vittoria consecutiva si porta a 41 punti allontanando ormai definitivamente la zona pericolo a quattro giornate dalla conclusione. Grande intensita’, grinta e determinazione da parte del gruppo di mister Chiappara che ha voluto fortemente questa vittoria e l’ha ottenuta, contro la seconda forza del raggruppamento, davanti ai propri tifosi, in quell’ Anco Marzio che ha regalato in questa stagione ben 29 punti (9 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte) dei 41 totali conquistati dai lidensi. E’ stata una sfida difficile, intensa, equilibrata, dall’esito incerto ma risolta dai lidensi nel finale, in una delle poche emozioni del match.

Un Rieti poco incisivo in attacco (altra grande prova della difesa biancoviola che ha subito un solo gol nelle ultime tre gare, ndr), e che ha dovuto rinunciare a fine frazione al suo bomber, Marcheggiani (infortunio al volto, auguri di pronta guarigione, ndr), è stato invece solidissimo in difesa e così l’ Ostiamare ha dovuto faticare per trovare il pertugio giusto e piegare la compagine di Paris. Dopo aver sciupato una grande occasione nel primo tempo con Piro (conclusione alta con Zonfrilli in uscita), anche la ripresa è proseguita sulla falsariga dei primi 45 minuti. Grande corsa dei lidensi, azioni avvolgenti, ma pochi tiri in porta e poche occasioni. Tentativo del Rieti al 14′ con Amico, ma Barrago c’è, e poi al 34′ la rete che fa esplodere l’ Anco Marzio: Punizione di Piro, la palla arriva la dove c’è Catese pronto, in spaccata, a siglare il gol del vantaggio.

Grande gioia da parte del giovane lidense, al suo primo centro tra i Dilettanti. Il Rieti prova il forcing finale, continuando a scaraventare tante palle nell’area lidense, ma senza trovare il bandolo della matassa. L’ Ostiamare tiene bene e conduce in porto un’altra grande vittoria. Un successo del gruppo, di uno staff tecnico di prim’ordine, d’ Ostia. Avanti così, fino al fischio finale del campionato.

Più informazioni su